realme GT NEO 3T, la recensione @TheGeekerz

realme GT NEO 3T

469.99
8.6

Autonomia

10.0/10

Ricarica SuperDART 80 Watt

9.0/10

Hardware

8.0/10

Prestazioni

8.0/10

Display

8.0/10

Pros

  • Ricarica rapida 80 Watt
  • Display
  • Autonomia
  • Fotocamere
  • Audio

Cons

  • Collocazione sul mercato
  • Simile a realme GT NEO 2
  • Peso
  • Prezzo
  • Scalda un po' sotto sforzo

Dopo due settimane esatte dalla mia anteprima, ecco a voi la recensione del realme GT NEO 3T qui @TheGeekerz; mettetevi comodi, si parte.

realme GT NEO 3T, la confezione

La scatola del realme GT NEO 3T è quella classica della serie GT, di un bello ed elegante colore marrone scuro. All’interno troviamo il caricatore SuperDART da 80 Watt (vera novità), il cavo USB “C”, la manualistica d’uso, il pin per il cassetto porta SIM ed una, finalmente, bellissima cover in silicone scuro. Insomma, una confezione Top-Class.

VOTO: 9

Costruzione, Materiali, Design, Ergonomia

Pur trattandosi di una leggera evoluzione del realme GT NEO 2, recensito nel Novembre scorso, il realme GT NEO 3T interpreta stile e design secondo gli stilemi della velocità e delle corse automobilistiche. In questo colore Dash Yellow risalta meglio il design della scocca in plastica, che ricorda le bandiere che si utilizzano nelle già citate corse d’auto. Si impugna bene e non scivola anche se, a causa del peso non proprio contenutissimo di 194,5 grammi, meglio utilizzarlo con la cover in dotazione. In questo modo maneggevolezza ed ergonomia sono ai massimi livelli e, in caso di malaugurata caduta, si limitano anche i danni. Il frame è anch’esso in plastica, anche se la lavorazione ricorda l’alluminio. La disposizione dei comandi è quella classica, con tasto di accensione a destra e rocker del volume a sinistra. L’assemblaggio e la costruzione sono eccellenti e non ci sono accoppiamenti imprecisi o rumorini strani. Il supporto che ospita le fotocamere, pur essendo identico a quello del GT NEO 2, è caratterizzato da un motivo che riprende gli scacchi bianco/neri della bandiera che segna la fine di ogni Gran Premio. Non proprio il massimo, come spesso succede, la pellicola pre installata, che trattiene qualche impronta di troppo.

VOTO: 8,5

Hardware & scheda tecnica

Di fatto, la scheda tecnica del realme GT NEO 3T è identica a quella del GT NEO 2 da cui deriva e che, proprio per questo, gli vale un punteggio leggermente inferiore visti i mesi che dividono i due dispositivi. In ogni caso, su tratta ancora oggi di una dotazione da “quasi” top di gamma di un anno fa, vediamola nello specifico.

  • Display: AMOLED da 6,62 pollici, FullHD+, HDR 10+, refresh-rate a 120 Hz, luminosità massima 1300 nits, vetro Gorilla Glass 5
  • Processore: Snapdragon 870 5G
  • Scheda grafica: Adreno 650
  • RAM: 8 GB LPDDR4x, dinamica
  • Memoria: 128/256 GB (versione in prova 128 GB), USF 3.1, non espandibile
  • Sistema operativo: Android 12, Realme UI 3.0
  • Fotocamere posteriori: principale 64 Mpx, f/1.8, 26mm (wide); ultra grandangolare 8 Mpx, f/2.3, 16mm, 119˚; macro 2 Mpx, f/2.4
  • Fotocamera anteriore: 16 Mpx, f/2.5, 26mm (wide)
  • Connettività: USB “C” 2.0, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac/6, dual-band, Bluetooth 5.1, GPS, NFC, 5G, doppia SIM
  • Extra: doppio speaker stereo
  • Sicurezza: sensore impronte a display, sblocco con riconoscimento 2D del volto
  • Batteria: 5000 mAh, ricarica rapida SuperDart a 80 Watt
  • Dimensioni: 162.9 x 75.8 x 8,5 mm
  • Peso: 194.5 grammi
  • Colori: Dash Yellow (versione in prova), Drifting White, Shade Black

La casa ha cercato una soluzione alla tendenza al riscaldamento tipica dei processori Snapdragon, dotando il realme GT NEO 3T di una nuova camera di raffreddamento, la più grande mai adottata su un dispositivo realme, da ben 4129 mm². A parità di prestazioni, questo sistema riesce a ridurre la temperatura della CPU di 15°. Nonostante questo, la temperatura, soprattutto quando si richiede il massimo delle prestazioni, tende ad essere sempre sopra la media. Ottimo, preciso e veloce il sensore delle impronte sotto lo schermo, così come, grazie al display AMOLED, risulta perfettamente gestibile l’Always-on-Display.

VOTO: 8

Software

Ultima versione di Android 12, realme U.I 3.0 e patch di sicurezza appena aggiornate allo scorso mese di Maggio. Per un dispositivo che arriva sul mercato a metà 2022 direi che non ci si può proprio lamentare. Il SW è quello tipico di realme che, nel corso degli ultimi mesi, si è definitivamente sbarazzato degli ultimi “rimasugli” (se mi passate il termine) della ColorOS di “mamma” OPPO. C’è tutto quello che serve ad anche qualcosa in più, compresa la modalità “giochi” che, pur non essendo una vera e propria “GT mode” come sul fratello maggiore realme GT NEO 3, predispone lo smartphone al massimo della resa e delle prestazioni durante il gaming.

VOTO: 9

Comparto fotografico

La prova completa è disponibile QUI.

VOTO: 8,5

Prestazioni, autonomia e multimedialità

Partiamo subito dal display che, anche a distanza di quasi un anno, resta un autentico capolavoro: AMOLED da 6,62 pollici, FullHD+, HDR 10+, refresh-rate a 120 Hz, luminosità massima 1300 nits, vetro Gorilla Glass 5. Credetemi, i prodotti della concorrenza che riescono a ottenere risultati come quelli dello schermo del realme GT NEO 3T, si contano sulle dita di una mano. Durante lunghe sessioni di gioco ad Asphalt 9, che resta ancora oggi un game di assoluto riferimento, il display non perde un frame neanche a farlo apposta e risponde ai comandi con una reattività eccezionale, grazie alla frequenza di campionamento del tocco di 360 Hz. Il refresh-rate che ariva fino a 120 Hz rende tutto molto fluido e “leggero”. Grazie al doppio speaker stereo, il realme GT NEO 3T riproduce un suono certificato Hi-Res e Dolby Atmos per un’esperienza unica di ascolto, sia della musica che dei giochi più impegnativi. La batteria da 5000 mAh garantisce un’autonomia eccellente, che arriva al giorno intero al massimo delle prestazioni. Nel mio tipico utilizzo da telefono aziendale, con quasi sei ore di schermo acceso, arrivo a sera con il 20% di batteria residua. In caso di uso meno estremo del mio, non è difficile raggiungere la metà del giorno successivo alla ricarica completa. Grazie all’alimentatore SuperDART da 80 Watt, sarete in grado di ricaricare da 0 al 50% della batteria in soli 12 minuti e in poco meno di 30 per la ricarica completa.

VOTO: 9

Connettività e comparto telefonico

USB “C” 2.0, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac/6, dual-band, Bluetooth 5.1, GPS, NFC, 5G, doppia SIM: cosa chiedere di più a quello che, in fin dei conti, resta pur sempre un (ottimo) mid-level? Nulla, appunto. Con il realme GT NEO 3T la connetttività non sara mai un problema e, grazie all’NFC anche quello dei pagamenti contactless. In fin dei conti manca solo il jack da 3,5 mm ma, tutto sommato, se ne può fare tranquillamente a meno. Ottimo il comportamento con la mia SIM aziendale TIM che, purtroppo però, non è 5G e, di conseguenza, non mi permette di verificarne le reali velocità ottenibili dove il segnale è presente.

VOTO: 8

realme GT NEO 3T, considerazioni finali

Arrivati alla fine di questa recensione, il realme GT NEO 3T si è dimostrato un ottimo smartphone che, in omaggio alla discendenza diretta dal più volte citato GT NEO 2, conferma tutte le sue qualità. Quello che può rendere ardua la scelta fra i due modelli, a parità di dotazioni e prestazioni è proprio il prezzo; fino al 22 Giugno, infatti, la versione 8/128 GB del realme GT NEO 3T costerà 429,99€, ma quella 8/256 (come quella in prova) invece che 469,99, la pagherete esattamente come la versione 8/128 GB. Il realme GT NEO 2, nella versione 8/128 GB si trova su Ebay a 280€. Di fatto, a parte il design, la differenza sostanziale è il caricatore da 80 Watt. Valutate bene quali siano le vostre esigenze prima di procedere all’acquisto.

VOTO FINALE: 8,6

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: