HONOR 9X

HONOR 9X, la recensione di The Geekerz

HONOR 9X

299,00
8.2

Display

10.0/10

Autonomia

8.5/10

Hardware

7.5/10

Fotocamera

7.5/10

Prestazioni

7.5/10

Pros

  • Display
  • Autonomia
  • Fotocamera
  • Jack Audio
  • Radio FM

Cons

  • Prezzo (rispetto ai concorrenti)
  • Dimensioni e maneggevolezza
  • No NFC
  • No Led notifica
  • Qualche lag

Nonostante tutti i problemi legati al ban americano, HONOR continua a lanciare sul mercato i suoi prodotti e questo HONOR 9X scende in campo molto agguerrito. Come si sarà comportato? Gustatevi la recensione e lo scoprirete.

HONOR 9X

HONOR 9X, la confezione

HONOR 9X

L’HONOR 9X che ho ricevuto all’evento di presentazione, è il modello destinato al mercato inglese, tanto è vero che nella confezione il caricatore non è quello che vedete nella foto, ma proprio quello destinato alla terra di Albione, comunque da 10 Watt. Il cavo USB “C”, il pin per la slitta porta SIM e la comoda cover in silicone trasparente completano la (scarsa) dotazione.

Costruzione, Materiali, Design, Ergonomia

HONOR 9X

Grande, grande, grande… Non mi riferisco, ovviamente, al titolo della famosa canzone dell’immensa Mina, ma alle dimensioni ed al peso di HONOR 9X. Non certo un campione di ergonomia e maneggevolezza ma, in ogni caso, si guadagna in cambio uno spettacolare display. Chiara la derivazione progettuale dal “cugino” Huawei P Smart Z che ho recensito durante la scorsa estate. Ne è una prova la fotocamera anteriore pop-up che permette di sfruttare lo schermo in tutta la sua estensione, grazie anche ai suoi bordi ridotti. Molto elegante, e decisamente più discreto della versione blu, in questa colorazione Midnight Black, HONOR 9X è sufficientemente ben costruito, anche se alcuni particolari, come il tasto accensione leggermente “ballerino”, avrebbero meritato un po’ di cura in più.

Hardware & scheda tecnica

HONOR 9X

Anche per quanto riguarda gli aspetti principali dell’HW, HONOR 9X prende a prestito il processore (Kirin 710F) e la RAM (4GB) dal cugino Huawei. Raddoppia la quantità di memoria, che passa a 128 Gb, espandibile con MicroSD se si rinuncia alla seconda SIM 🙁 Il display è un 6,6 pollici IPS LCD FullHD+ che genera un bel 91% di rapporto schermo/superficie frontale. Il sensore per le impronte digitali è di tipo classico sulla scocca posteriore e, finalmente, la porta USB è nello standard “C”. Ottima, a mio parere, la scelta di mantenere l’ingresso audio da 3,5 mm! Peccato manchi l’NFC, un’opzione molto comoda per i pagamenti e che la concorrenza, anche di prezzo minore, offre senza problemi. Ottima la batteria da 4000 mAh.

Software

HONOR 9X

Anche qui nulla di sorprendente anzi, qualche dubbio sui futuri aggiornamenti. HONOR 9X è equipaggiato con la classica EMUI, qui in versione 9.1.0 su base Android 9.0 Pie. Peccato che le patch di sicurezza siano ancora quelle dello scorso Agosto, come vedete in foto, e ciò non depone a favore degli update futuri. Per il resto troviamo un SW che offre gestures, negozio dei temi, possibilità di sdoppiare le principali applicazioni social, nel più classico stile HONOR/Huawei. Peccato per qualche lag/indecisione di troppo che, anche se non è nulla di drammatico, riduce il buon giudizio generale.

Comparto fotografico

HONOR 9X

La prova completa è disponibile a questo LINK. QUI, invece, troverete un curioso confronto con altri dispositivi della funzione “SuperNightMode”.

Prestazioni, autonomia e multimedialità

HONOR 9X

I punti di forza di questo HONOR 9X, “ca va sans dire”, sono il “gigantesco” display e l’autonomia garantita dalla batteria da 4000 mAh. Grazie a quest’ultima i due giorni pieni di utilizzo non sono una chimera irraggiungibile, a patto di non sottoporlo ad un utilizzo stressante come quello tipico del sottoscritto. Supporta la ricarica rapida ma, nonostante questo, i tempi di “rifornimento” sono insolitamente lunghi. Giocare, navigare e guardare film/video sul suo display sono un’esperienza che vale la pena di provare, nonostante la tendenza del bianco di virare all’azzurrino (a poco serve “giocare” con le regolazioni). Buono anche l’audio dell’unico speaker, anche se, vista la posizione, è facile coprirlo con la mano quando, ad esempio, si è impegnati nel gaming convulso. Tempi di gestione del multitasking non rapidissimi ma, come detto in precedenza, assolutamente nulla di drammatico.

Connettività e comparto telefonico

HONOR 9X

C’è tutto quello che serve tranne il chip NFC: Wi-Fi dual band, Bluetooth 4.2, supporto alla doppia SIM 4G LTE con velocità di download pari a 600 Mbps. Il comparto telefonico si dimostra, come sempre quando si tratta di Huawei/HONOR, di alto livello e non ci sono mai stati momenti di “silenzio” del segnale. Ottima la scelta di mantenere il Jack da 3,5 mm per la connessione delle cuffie!

HONOR 9X, considerazioni finali

HONOR 9X

Il giudizio finale di HONOR 9X va commentato alla luce di quello che è il suo prezzo di listino (299€), soprattutto se posto in concorrenza con quello dei principali competitor come, ad esempio, Xiaomi Redmi Note 8. La dotazione di quest’ultimo, infatti, è superiore per quantità e qualità, a fronte di un prezzo di alcune decine di € in meno. In ogni caso, QUESTA  a 247€ è la migliore offerta on-line che ho trovato. A questo prezzo, HONOR 9X gioca le sue carte principali, display ed autonomia, con buone chances di successo.

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?