HONOR 9X, prova comparto fotografico

Un po’ in ritardo sulla tabella di marcia a causa dei tanti dispositivi da provare, per HONOR 9X è arrivato il momento di mettere alla prova il suo comparto fotografico. Come sarà andata?

HONOR 9X

HONOR 9X, tripla fotocamera, triplo divertimento

Pur essendo a tutti gli effetti un mid-level, HONOR 9X tiene fede al suo motto #Xtraordinary offrendo un comparto fotografico di tutto rispetto. Partiamo dalla fotocamera anteriore da 16 Mpx, per la quale il brand ha scelto un sistema pop-up che “estrae” il sensore quando serve. Il tutto, ovviamente, a favore di un display senza nessun tipo di interruzione dovuta a notch, foro sul vetro o altro. Il meccanismo di fuoriuscita della fotocamera è dotato di un sistema di sicurezza che, grazie ad un accelerometro, richiude il sensore quando registra una caduta dello smartphone verso il basso. Lo scatto dei selfie può, ovviamente, contare sulla funzione “ritratto” e quella “bokeh”, come sempre, però, dalla gestione troppo arzigogolata, se mi passate il brutto termine. Al di là di un minima quantità di rumore elettronico, dovuta alla luce scarsa, il risultato mi sembra discreto.

La dotazione principale prevede, come si intuisce dal sottotitolo, tre sensori, ognuno con la propria specificità.

HONOR 9X

Il sensore principale è da 48 Mpx CMOS 1/2″ con apertura focale f/1.8; troviamo poi un sensore da 2 Mpx per catturare le informazioni di profondità ed un supergrandangolare da 8 Mpx con lente a 120°. Non manca l’assistenza dell’Intelligenza Artificiale (che però non funziona, alla pari dello zoom a 48 Mpx) per garantire le migliori condizioni di scatto. Fra le varie funzioni, oltre alla classica “PRO” che permette di regolare manualmente i parametri principali, troviamo la funzione Super Scatto Notturno che, grazie all’algoritmo dell’AI offre scatti brillanti e chiari quando le condizioni di luce sono scarse, come vediamo dagli esempi qui sotto. non male, vero?

Per quanto riguarda gli scatti eseguiti con il sensore grandangolare a 120°, devo dire che prima di scaricare le immagini sul PC, ero un po’ preoccupato. Guardandole sul display di HONOR 9X, infatti, nonostante le dimensioni XXL dello schermo, apparivano con i bordi decisamente curvi. L’impressione era quella di avere in mano uno smartphone di quelli che qualche anno fa avevano introdotto per primi tale funzione. Per fortuna, come potete notare anche voi, una volta guardate sul mio schermo da 26 pollici, di bordi curvi non c’è neanche l’ombra. Molto buona la “cattura” allargata della lente da 120°.

[adrotate banner="10"]

Non c’è un sensore “Tele” su HONOR 9X e, visto il suo prezzo, mi pare una scelta azzeccata. In ogni caso è possibile scattare al massimo ingrandimento di 6X digitale. Direi che ci si può tranquillamente accontentare!

HONOR 9X

Godiamo ci, adesso, un po’ di scatti a 48 Mpx e 12 Mpx, questi ultimi ottenuti con l’ausilio dell’Intelligenza Artificiale, che assiste il SW per ottenere sempre le migliori condizioni di scatto. A voi il parere, a me non sembrano assolutamente male.

HONOR 9X, la registrazione video… Così così!

In questo ambito, HONOR 9X mostra un po’ la corda e la registrazione video è solo discreta. La massima risoluzione registrabile è a 1080p., in due diverse possibilità @30fps. La prima permette di sfruttare tutto il display in formato 19,2:9 e, di conseguenza, offre la possibilità di registrare utilizzando il sensore grandangolare. La seconda, in un più regolare formato 16:9, sfrutta la fotocamera principale. In entrambi i casi, come vedrete voi stessi, nonostante la stabilizzazione elettronica, forse a causa della luce scarsa (erano le 17:15 circa), si nota qualche defaillance di troppo. Buona, anche se limitata a pochi secondi, la registrazione slow-motion  @480fps.

 

 

 

[adrotate banner=”3″]

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: