Xiaomi Mi8

Xiaomi Mi8 è ufficiale e per DxOMark un ottimo cameraphone

Oggi è il gran giorno di Xiaomi Mi8, annunciato ufficialmente durante un evento organizzato per l’occasione. Caratteristiche tecniche da top di gamma e un comparto fotografico fra i migliori ne fanno un autentico best-buy.

Xiaomi Mi8

Xiaomi Mi8, DxOMark certifica la qualità del comparto fotografico

Xiaomi Mi8 è protagonista delle pagine web di tutto il mondo da mesi, ormai. I rumors che si sono accavallati durante queste settimane ne hanno a poco a poco evidenziato le caratteristiche principali che sono quelle di un vero e prorio top di gamma, notch incluso.

  • Schermo: 6,21” FHD+ Samsung AMOLED (1.080 x 2.248 pixel, 18,7:9), 600 nit, contrasto 60.000:1
  • Processore: Snapdragon 845 con GPU Adreno 630
  • RAM: 6 GB LPDDR4x
  • Memoria interna: 64/128/256 GB UFS 2.1
  • Fotocamera posteriore: 12 megapixel Sony IMX363, f/1.8, pixel da 1,4 μm + 12 megapixel telephoto S5K3M3, f/2.4, pixel da 1 μm | OIS a 4 assi, dual pixel autofocus
  • Fotocamera frontale: 20 megapixel, f/2.0, pixel da 1,8 μm
  • Connettività: dual SIM (nano + nano), LTE , Wi-Fi 802.11ac dual-band, Bluetooth 5, Dual-frequency GPS/GLONASS/Beidou, NFC, USB Type-C
  • Dimensioni: 154,9 x 74,8 x 7,6 mm
  • Peso: 175 grammi
  • Batteria: 3.400 mAh con Quick Charge 4.0+
  • OS: Android 8.1 Oreo con MIUI 9 (in arrivo la versione 10)

Proprio il notch presente sulla sommità del display, secondo Xiaomi, è molto di più di una semplice concessione alla moda imperante degli schermi con le corna. Al suo interno sono collocati una serie di sensori che sono utilizzati per il riconoscimento faciale, un emettitore IR e, ovviamente, la fotocamera.

Xiaomi Mi8

Lo smartphone ha già ricevuto le attenzioni e la relativa certificazione da parte di DxOMark che ha attribuito un valore medio 99 con picchi di 105 punti evidenziando così il notevole miglioramento rispetto allo Xiaomi Mi Mix 2S. Le fotocamere sono entrambe da 12 Mpx: il principale è un Sony IMX363 con pixel da 1,4 micron e sistema di messa a fuoco Dual Pixel. Xiaomi Mi8 può contare su un sistema di stabilizzazione ottica su 4 assi e ottiche con apertura f/1,8. Il secondo sensore è un teleobiettivo Samsung. Non poteva mancare, ovviamente, l’assistenza dell’Intelligenza Artificiale A.I. che contribuisce alle notevoli prestazioni. In questo modo, prendendo spunto da iPhone X, troviamo funzioni quali la Studio Lighting per il riconoscimento delle scene, la funzione ritratto anche nei selfie e la funzione beautify per migliorare l’aspetto dei soggetti. A proposito di selfie, la fotocamera anteriore è una 20 Mpx con apertura f/2,0.

Xiaomi Mi8

Gli spunti dal gioiello californiano li troviamo chiaramente anche sul retro dello smartphone, dove la doppia fotocamera è posizionata nella stessa identica posizione e con lo stesso orientamento verticale. Grossa attenzione anche alla navigazione stradale; lo Xiaomi Mi8 è, infatti, dotato di Dual-frequency GPS che riduce notevolmente l’interferenza dei palazzi per garantire una ricezione del segnale GPS sempre di alto livello.

Xiaomi Mi8

La costruzione ed i materiali utilizzati sono altri indicatori dell’estrema attenzione che gli ingegneri Xiaomi hanno dedicato al loro flagship. Alluminio e vetro sono protagonisti assoluti e la lavorazione di bordi e angoli, grazie alla curvatura ricavata, sono garanzia di ottimo grip. Le dimensioni, nonostante il display da 6,2 pollici, sono relativamente contenute: 154,9 x 74,8 x 7,6 mm per 175 gr di peso. La batteria è da 3400 mAh e supporta il sistema di ricarica rapido Qualcomm QuickCharge 4+.

Lo Xiaomi Mi8 sarà disponibile in altre due versioni, che differiscono per dimensioni e dotazione tecnica.

Xiaomi Mi8 SE

Xiaomi Mi8 SE

Al di là della dominazione, che riporta ancora una volta dalle parti di Cupertino, Xiaomi Mi8 SE è una sorta di versione Lite che riduce la qualità della dotazione tecnica e, come potete vedere dall’immagine qui sopra, le dimensioni del display. La grossa novità è il debutto internazionale del processore Snapdragon 710.

Xiaomi Mi 8 Explorer Edition

Di fatto questa è la versione più ricca dello Xiaomi Mi8. Fra le caratteristiche di spicco troviamo il lettore delle impronte digitali sotto il display, il riconoscimento 3D del viso e una particolare finitura trasparente del cover posteriore. Differenze anche nella dotazione di memoria che sarà pari a 8 GB per la RAM e 256 GB per lo storage.

Xiaomi Mi 8 sarà disponibile a partire dal prossimo 5 Giugno in Cina ma, ovviamente, arriverà anche sul nostro mercato con tempi e prezzi ancora da definire. Per le versioni cinesi abbiamo:

Xiaomi Mi8: disponibile nei colori Black, Blue, White e Gold a 360, 400 e 440€ rispettivamente per le versioni 64, 128 e 256 GB e 6 GB di RAM

Xiaomi Mi8 SE: 240€

Xiaomi Mi 8 Explorer Edition: 500€

Come detto, i prezzi sono quelli ricavati dalla conversione con lo yuan cinese, quindi è possibile che la conversione in Euro porti con se i sempre antipatici aumenti nel nostro paese.

Vediamolo in un primissimo unboxing.

A questo LINK troverete il comunicato ufficiale dell’evento dove, oltre agli smartphones  sono stai presentati altri interessanti prodotti.

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

Ti potrebbe interessare anche...