Sony Xperia XZ Premium

Test foto e video Sony Xperia XZ Premium: uno spettacolo!

Dopo qualche giorno di utilizzo, ho deciso di tornare alle vecchie abitudini e, quindi, di sottoporre la fotocamera del Sony Xperia XZ Premium ai classici test dedicando un articolo distinto da quello che riguarderà la recensione. Credetemi, ne è valsa la pena.

Xperia XZ Premium

Sony Xperia XZ Premium, finalmente una fotocamera all’altezza

Non è un mistero per nessuno che, nonostante l’indubbia esperienza in fatto di fotocamere, Sony non sia, almeno fino a questo dispositivo, riuscita a dare il meglio sui comparti fotografici dei suoi dispositivi. Non si trattava di hardware scadente, anzi: sensori, lenti e dotazione sono sempre stati di primissimo ordine. Peccato che a così tanta “abbondanza” tecnologica non corrispondesse un software all’altezza, talmente poco ottimizzato che rendeva, di fatto, quasi inutilizzabili le fotocamere degli smartphone. Ma solo lo stolto non impara dai propri errori ed ecco che, pur con qualche necessario aggiornamento on the road che ha cercato di risolvere i problemi (non tutti, come vedremo), i risultati ottenuti da questo Sony Xperia XZ Premium sono fra i migliori che io abbia mai avuto modo di ottenere dai dispositivi che ho provato.

Sony Xperia XZ Premium

Vediamo, quindi, in cosa consiste il comparto fotografico del nostro Xperia. La fotocamera principale è costituita da un sensore Sony IMX400 da 19 mega pixel, con ottica f/2.0 stabilizzata a 5 assi, sensore di spettro cromatico, autofocus laser e flash LED, stranamente non doppio. La fotocamera anteriore è da 13 Mpx, può girare video fino alla risoluzione Full HD ed è anch’essa dotata di autofocus. Il risultato, al di là del soggetto, la potete vedere qui sopra e nel video di seguito. La fotocamera posteriore registra video fino alla risoluzione di 4K, passando per il Full HD a 30 e 60 fps con stabilizzatore. Ma la feature incredibile e che lascia a bocca aperta per i risultati che si ottengono, è sicuramente quella che permette di registrare brevi spezzoni di video in slow-motion a 960 fps. Una cosa incredibile e da mostrare agli amici. Le foto scattate di giorno con Sony Xperia XZ Premium sono spettacolari e, data la qualità del suo display, anche viste sullo schermo sono “quasi” perfette. Quasi perchè il “maledetto” SW, purtroppo, non è ancora all’altezza dei concorrenti migliori e, ogni tanto, interviene a sproposito (per esempio con l’autofocus) rovinando il risultato. Anche quando le condizioni di luce calano, le foto mantengono una qualità decisamente superiore alla media, con pochissimo “rumore” e dettaglio in ordine.

Sony Xperia XZ Premium

Un’altra cosa che spero Sony si decida a migliorare è la memorizzazione delle foto scattate: ogni immagine, infatti, non “pesa” mai meno di 5MB, davvero troppi per un semplice scatto in modalità automatica, e si può arrivare anche a 8MB in particolari condizioni. Ergo, è assolutamente necessario dotarsi di una memory card se siete appassionati di fotografia, pena l’esaurimento della memoria disponibile in poco tempo. Come ogni top di gamma che si rispetti, anche Sony Xperia XZ Premium è dotato di una ricca sezione manuale (l’interfaccia la vedete nella foto di apertura di questo articolo), che permette di intervenire su tantissimi parametri. Ovviamente, se non volete rovinare le vostre foto, meglio siate dotati di quel minimo di esperienza che vi permetta di agire senza fare danni.

Adesso vi lascio alle immagini ed al video che ho registrato (nello stesso filmato vedrete diverse modalità di ripresa). Non vedo l’ora di leggere i vostri commenti in merito.

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

Ti potrebbe interessare anche...