realme X3 SuperZoom, la recensione di The Geekerz

realme X3 SuperZoom

499.99
8.8

Display a 120 Hz

10.0/10

Memoria & RAM

9.5/10

Prestazioni

8.5/10

Fotocamera

8.0/10

Hardware

8.0/10

Pros

  • Ram/Memoria
  • Fotocamera
  • Display 120 Hz
  • Hardware
  • Batteria

Cons

  • Costruzione
  • No jack Audio
  • Qualche lag
  • Prezzo

C’è voluto qualche giorno in più e chiedo subito scusa a tutti per questo ma, finalmente, la recensione di realme X3 SuperZoom è a vostra disposizione in video e parole. Scegliete voi quale preferite!

realme X3 SuperZoom, la confezione

Dotazione ormai standard per le confezioni di vendita, a prescindere dal segmento di mercato cui lo smartphone è destinato. Anche per realme X3 SuperZoom la regola non cambia. La scatola, nel classico colore giallo, tipico dei prodotti dell’azienda, contiene il mega caricatore da 30 Watt, il cavo USB “C”, la manualistica rapida, la cover (molto elegante) di protezione ed il pin per la rimozione del cassetto porta SIM.

Costruzione, Materiali, Design, Ergonomia

Evidentemente l’azienda, nata da una “costola” di OPPO, ha fatto esperienza dalle recensioni del modello realme 6, e questo realme X3 SuperZoom è decisamente migliorato per quanto riguarda il trattamento oleofobico. Le “poche” impronte digitali si notano poco, soprattutto in questa colorazione Arctic White del modello in mio possesso. Anche la pellicola applicata in fabbrica sullo schermo è di qualità superiore ma, forse proprio per questo, presta il fianco ad una critica. E’ decisamente spessa ed interferisce con le gestures di gestione dello smartphone se sceglierete queste ultime invece che i classici tasti di Android. Rimuoverla esporrà il display a qualche rischio in più ma ne guadagneranno l’ergonomia e la maneggevolezza. Nonostante il prezzo di listino di 500€, realme X3 SuperZoom è costruito in policarbonato, scelta che causa qualche inaspettato scricchiolio. E’ uno smartphone grande e più pesante della media, siamo a 202 grammi ma, anche grazie alla cover in dotazione non scivola mai di mano. Forse si poteva fare qualcosa di meglio per il chin inferiore, (decisamente spesso) ma è proprio voler cercare il classico pelo nell’uovo. Classico, per gli standard della casa, il design del comparto fotografico posteriore.

Hardware & scheda tecnica

Qui realme non ha cercato eccessivi risparmi e lo smartphone è dotato del miglior HW disponibile per la sua categoria, con un processore, lo Snapdragon 855+, che era il top fino alla fine dell’anno scorso. Peccato tale scelta pregiudichi la possibilità della connessione 5G ma, tutto sommato, non se ne sente certo la mancanza. Decisamente ultra pompato in termini di memoria, visto che troviamo ben 12 GB di RAM LPDDR4X e 256 GB di memoria UFS 3.0. Manca l’espansione con MicroSD, ma con 256 GB a disposizione, sfido chiunque a sentirne la necessità. Previsto, ovviamente, il supporto alla doppia SIM. Manca, purtroppo, il jack audio da 3,5mm, una carenza per me importante. Il sensore delle impronte digitali, molto veloce e sensibile (qualche volta anche troppo), è posto lateralmente, sul tasto di accensione. E’ proprio agendo sul tasto al momento dell’accensione che saltano fuori gli scricchiolii di cui sopra. Il display, pur essendo un “semplice” LCD IPS, supporta il refresh-rate a 120 HZ, una chicca non da poco in questa categoria di prodotti. Ottima la fluidità, ovviamente, anche se, stranamente, in rare occasioni, ho notato qualche lag nello scorrimento. Magari si tratta solo di un’ottimizzazione da migliorare. Da segnalare il raffreddamento a liquido!

  • Display: 6,6 pollici, LCD, FullHD+, refresh-rate a 120 Hz
  • Processore: Snapdragon 855+
  • Scheda Grafica: Adreno 640
  • RAM: 12 GB LPDDR4X
  • Memoria: 256 GB UFS 3.0 non espandibile
  • Fotocamere posteriori: 64 Mpx (Samsung GW1) standard, 8 Mpx grandangolare, 8 Mpx teleobiettivo (ottico 5X, digitale 60X), con OIS, 2 Mpx SuperMacro
  • Fotocamera anteriore: doppia, 32 Mpx standard, 8 Mpx grandangolare
  • Connettività: dual SIM 4G, Wi-Fi 6 Dual Band, Bluetooth 5.0, GPS/A-GPS/GLONASS/BeiDou/Galileo
  • Sicurezza: sensore impronte laterale
  • Extra: spazio gioco, clonaggio app, connessione OTG, podcast
  • Sistema Operativo: Android 10 con interfaccia realme UI 1.0
  • Batteria: 4200 mAh con ricarica rapida a 30 Watt
  • Dimensioni: 159 x 74.2 x 8.9 mm
  • Peso: 202 grammi

Software

[adrotate banner="10"]

Android 10 ed interfaccia realme U.I., che altro non è che la ColorOS di OPPO leggermente rivisitata. In generale è un SW che permette la totale gestione del realme X3 SuperZoom, permettendo l’utilizzo delle gestures, dell’attivazione dell’assistente vocale con una diversa pressione sul tasto di accensione, della creazione delle cosiddette app clonate, ecc. Molto utile, per tutti i gamers, lo “spazio gioco”, che permette di sfruttare tutta la potenza del dispositivo. Molto ricca la personalizzazione della “modalità scura” che può essere programmata in base all’inizio e/o alla fine della giornata o in un determinato orario. Grazie all’ipervitaminizzato HW, tutto gira al meglio.

Comparto fotografico

Prova completa QUI.

Prestazioni, autonomia e multimedialità

Visto tutto il ben  di Dio di cui è dotato in termini di HW, mi sarei stupito alquanto se realme X3 SuperZoom avesse mostrato qualche problema di prestazioni. Tutto gira perfettamente, anche Asphalt 9 che, al limite, come anche la normale visione di video/film, soffre un po’ l’invadenza del foro sullo schermo che ospita la doppia fotocamera anteriore. Ovviamente il display, come già sottolineato, pur non essendo un AMOLED. è un componente di qualità superiore alla media. L’audio, invece, soffre la presenza di un unico altoparlante, posto nella parte inferiore dello chassis, pur garantendo volume sufficiente (anche quando usato in vivavoce). La batteria da 4200 mAh fornisce autonomia sufficiente a coprire l’intera giornata (display sempre a 120 Hz) ed anche qualcosina di più se si spegne il realme X3 SuperZoom durante la notte. Ottimo il caricatore da 30 Watt, anche se i tempi di ricarica non sono rapidi come mi sarei aspettato.

Connettività e comparto telefonico

A parte il già citato jack da 3,5 mm non manca nulla: Wi-Fi dual-band, Bluetooth 5.0, NFC, GPS a doppia frequenza, connettività 4G LTE fino a 2 Gbps in download e supporto alla doppia-SIM. Nessun problema di ricezione (provato con i tre operatori principali presenti in Italia) anche in ambienti “difficili”.

realme X3 SuperZoom, considerazioni finali

Snapdragon 855+, 12 GB di RAM, 256 Gb di memori a, schermo a 120 Hz ed un comparto fotografico di assoluto livello, oltre che arricchito da un sensore teleobiettivo potente. Di fronte a questo pò pò di dotazione non si può pretendere un prezzo da entry-level, anche se ci sono concorrenti che permettono, a “quasi” parità di dotazione, di risparmiare qualche decina di Euro. Il prezzo di listino è di 500€ ma QUI lo potete acquistare al prezzo di 459€. Sono solo 40€ ma serviranno per portare la vostra fidanzata a cena per giustificare l’ennesimo smartphone che avrete comprato. Perchè, caso mai non l’aveste capito, realme X3 SuperZoom mi è piaciuto moltissimo e lo consiglio senza riserve di sorta.

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: