Nokia G21, Roland Quandt aveva previsto tutto

Roland Quandt lo aveva anticipato una decina di giorni fa, ed oggi la presentazione del Nokia G21 ha confermato in pieno le sue anticipazioni.

Nokia G21, pochi e mirati miglioramenti

Fra le prime cose che HMD ha voluto migliorare sul Nokia G21 rispetto al predecessore G20, è la durata della batteria. Attraverso un  elemento da 5050 mAh e la rimodulazione delle modalità di risparmio energia, il Nokia G21 riesce a garantire fino a tre giorni di autonomia. La batteria supporta la ricarica rapida a 18 Watt ma, visto che il caricatore in dotazione è da “soli” 10 Watt, per sfruttare l’eventuale surplus, bisognerà acquistare un nuovo caricatore a parte.

È stato confermato anche il rumor sullo schermo, un LCD IPS da 6,5 pollici che offre un refresh-rate massimo a 90 Hz e la risoluzione HD+. Qualora si potasse per il livello massimo di frequenza di refresh, la durata della batteria cala di conseguenza.

Anche il comparto fotografico ha subito un cambiamento importante, anche se definirlo miglioramento non è, forse, il termine migliore. Il sensore principale è un 50 Mpx, che prende il posto di quello da 48 del precedente modello. Peccato, però, che il Nokia G21 perda la lente grandangolare da 5 Mpx in favore di due (inutili) sensori da 2 Mpx, rispettivamente macro e di profondità. Anche per quanto riguarda la scheda tecnica, Quandt ha azzeccato tutto (ma qualcuno aveva dubbi?). Il processore è, di conseguenza, l’Unisoc T606, che non supporta, però, la connessione 5G.

Al processore si affiancano 4 GB di RAM e 64/128 GB di memoria che, per fortuna, sono espansibili con una semplice MicroSD. Il Nokia G21, all’arrivo nei negozi, avrà ancora Android 11 ma, secondo quanto comunicato da HMD, nel corso dell’anno sarà aggiornato ad Android 12 e, quando sarà rilasciato, anche ad Android 13. Per quanto riguarda la sicurezza, il sensore delle impronte digitali è solidale al tasto di accensione. È presente il jack da 3,5 mm per il collegamento delle cuffie cablate come, ad esempio, le Nokia Wired headphones, che per poco più di 30€ (a seconda dei mercati), permettono di sfruttare al meglio i suoi drivers da ben 40 mm.

Il Nokia G21 sarà disponibile al prezzo consigliato di 170€, denunciando chiaramente la fascia di mercato cui appartiene. Dovrebbe arrivare in Italia alla fine del mese di Febbraio, ma ho l’impressione che non saranno in molti ad accorgersene.

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: