Xiaomi Mi6 nuovo flagship della casa cinese, con design già visto

Da poche ore Xiaomi ha finalmente tolto il velo al suo nuovo flagship: il Mi6. Forse tutti noi ci aspettavamo un qualcosa di diverso, degno successore di quel bel prodotto che è stato Xiaomi Mi Mix. Purtroppo non è successo nulla del genere; è arrivato, invece, un Mi6 che ricalca esteticamente un terminale già visto come il nuovo P10 di Huawei.

Partiamo dal display, un’unità da 5,15 pollici Full HD, il processore è il Qualcomm Snapdragon 835 supportato da 6GB di memoria RAM LPDDR4 ed una memoria interna che sarà disponibile in due tagli; 64 e 128 GB di tipo USF 2.0 che offrono prestazioni teoriche di 350Mb/s in lettura e 150MB/s in scrittura, nettamente superiore ad una eMMC.

Il comparto multimediale è affidato alla doppia fotocamera perfettamente integrata nella scocca posteriore in vetro, da 12+12 Megapixel con 4 assi OIS, capaci di registrare video in 4K e dotate di dual tone LED flash. Fotocamera frontale da 8 Megapixel.

Presente lo slot per una doppia sim di tipo nano , connettività LTE, WI-FI 802.11ac, Bluetooth 4.2, GPS, NFC, lettore di impronte digitale posto sul frontale, infrarossi (per comandare vari dispositivi) ed USB di tipo C. Il tutto sarà alimentato da una batteria da 3350mAh. Xiaomi Mi6 perde il jack delle cuffie ma guadagna due speaker frontali. Avrà la MIUI 8 basata su Android 7.1.1. e Xiaomi ha menzionato la resistenza di Mi6 agli schizzi.

Xiaomi Mi6 sarà disponibile dal 28 Aprile nei colori blu e silver, ad un prezzo di circa 300 euro al cambio, per la versione da 64GB. Per quella da 128GB ci vorranno 355 euro. Esiste una versione in ceramica con finiture in oro 18K e sarà disponibile solo nella versione 6/128GB ad un prezzo di 405 euro.

 

Scritto da

Mi riprometto ogni volta di non cadere nel vortice tecnologico, ma è più forte di me. Accanito sostenitore e utilizzatore degli smartwatch, fitness tracker e tutto ciò che monitora e controlla.

Ti potrebbe interessare anche...