Sharp AQUOS R6, un autentico “mostro” di smartphone

Qualche giorno fa ho pubblicato un articolo che lo riguardava, ma lo Sharp Aquos R6 presentato due giorni fa è molto più di quello che ci si aspettava.

Sharp AQUOS R6, tantissima roba!

Spero mi perdonerete per lo slang molto giovanile, ma non sono riuscito a pensare a niente altro per descrivere le prime impressioni che ha destato alla sua presentazione il nuovo Sharp AQUOS R6. Si tratta di un dispositivo che sfoggia una scheda tecnica tale da metterlo in diretta concorrenza con un altro “mostro” come lo Xiaomi Mi 11 Ultra appena arrivato nel mercato italiano. Fra le caratteristiche più importanti spiccano il primo sensore fotografico al mondo da 1 pollice, il sensore ultrasonico per le impronte digitali che, oltre ad essere 11 volte più ampio dei modelli tradizionali, permette lo sblocco con due dita.

Il noto IceUniverse ha pubblicato un Tweet che riassume, grazie alle foto allegate, cosa non sia lo Sharp AQUOS R6 in termini di dotazione.

Il sensore CMOS da 1 pollice utilizza 7 elementi Leica Summicron, che è in grado di catturare fotografie in vasta scala e altissima risoluzione. Il sensore principale conta su circa 20,2 Mpx e sarà affiancato da un sensore ToF e da un altro da 12,5 Mpx.

Come se non bastasse, lo Sharp AQUOS R6 sarà equipaggiato con un display da 6,6 pollici WUXGA + Pro IGZO OLED con una risoluzione di 1260 x 2730 pixels e l’incredibile refresh-rate a 244 Hz. Processore Snapdragon 888 e 8/128 GB di RAM/memoria completano il quadro di questo autentico “mostro”. Peccato che non lo Sharp AQUOS R6 non arriverà mai dalle nostre parti essendo, almeno per ora, un esclusiva dell’operatore giapponee DoCoMo.

Peccato…

 

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: