realme GT 2 “il raffinato”, la recensione @TheGeekerz

realme GT 2

549.99
8.5

Display

10.0/10

Prestazioni

8.5/10

Hardware

8.0/10

Software

8.0/10

Costruzione & Materiali

8.0/10

Pros

  • Display
  • Software
  • Hardware
  • Comparto fotografico
  • Prestazioni

Cons

  • Appeal
  • No lente microscopio
  • No ricarica wireless
  • No certificazione IP68
  • No jack 3,5 mm

Tempo di recensione @TheGeekerz per il realme GT 2, quello che ho definito lo “smartphone raffinato” anche, e non solo, per il delicato colore “Paper Green”. Pronti? Mettetevi comodi.

VOTO FINALE: 8,1

Prima di iniziare la recensione vera e propria, è giusto evidenziare come il realme GT 2 per molti aspetti, sia esattamente uguale al “fratello maggiore” realme GT 2 Pro, top di gamma della serie (confezione, materiali, ecc). Di conseguenza mi limiterò a riportare la stessa votazione per quegli ambiti che non cambiano. Vi invito, pertanto, per il confronto, a cliccare sul link una riga più su caso mai non ricordaste come avevo giudicato il modello “top che mancava“. Possiamo cominciare.

realme GT 2, la confezione

VOTO: 7,5

Costruzione, Materiali, Design, Ergonomia

Molto raffinato il colore “Paper Green”.

VOTO: 8,5

Hardware & scheda tecnica

Questo, insieme a quello del comparto fotografico e del display, è l’ambito dove si concentrano le maggiori differenze fra i due modelli. A “muovere” il realme Gt 2 ci pensa il processore Snadragon 888, modello di punta della produzione Qualcomm dell’anno scorso, che ha il grosso pregio, rispetto allo Snapdragon 8 Gen 1, di scaldare meno quando gli è richiesta la massima potenza, come durante il gaming più esasperato. La configurazione di memoria è esattamente la stessa del GT 2 Pro, 12/256 GB, anche in questo caso, ovviamente, non espandibile. Come detto, anche il display pur non essendo super raffinato come quello del GT 2 Pro resta, in ogni caso, un ottimo pannello. Vediamo la scheda tecnica completa.

  • Display: AMOLED da 6,62 pollici, Full HD+, HDR 10+, refresh-rate a 120 Hz, luminosità 1400 nits, vetro Corning Gorilla Glass 5
  • Processore: Snapdragon 888
  • Scheda grafica: Adreno 660
  • RAM: 8/12 GB dinamica (versione in prova 12 GB)
  • Memoria: 128/256 (versione in prova 256 GB) UFS 3.1 non espandibile
  • Sistema operativo: Android 12, Realme UI 3.0
  • Fotocamere posteriori: principale 50 Mpx, f/1.8, 24mm (wide); ultra grandangolare 8 Mpx, f/2.2, 119˚; macro 2 Mpx, f/2.4
  • Fotocamera anteriore: 16 Mpx, f/2.4, 26mm (wide)
  • Connettività: USB “C” 2.0, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac/6, dual-band, Wi-Fi Direct, hotspot, Bluetooth 5.2, 5G, Dual-SIM
  • Extra: doppio speaker stereo
  • Sicurezza: sensore impronte a display, sblocco con riconoscimento 2D del volto
  • Batteria: 5000 mAh, ricarica rapida SuperDart a 65 Watt
  • Dimensioni: 162.9 x 75.8 x 8.6 mm
  • Peso: 194.5 /199.8 grammi a seconda del colore
  • Colori: Paper White, Paper Green (versione in prova), Steel Black, Titanium Blue

VOTO: 8

Software

VOTO: 9

Comparto fotografico

La prova completa è disponibile QUI.

VOTO: 8

Prestazioni, autonomia e multimedialità

Partiamo da una semplice considerazione per analizzare le prestazioni del realme GT 2. Riuscire ad evidenziare le differenze rispetto al GT 2 Pro senza un’adeguata strumentazione tecnica è, senza ombra di dubbio, molto difficile. Diventa quasi impossibile misurare il decimo di secondo (ammesso che siamo su questa grandezza di tempo) di differenza nell’apertura delle applicazioni o valutare la resa del dispositivo sotto massimo stress. In questo senso, come premesso, la differenza di resa fra Snapdragon 888 e Snapdragon 8 Gen 1 non è valutabile, perchè anche il realme GT 2, grazie ad un’ottimizzazione generale di tutto rispetto, garantisce ottimi risultati. Un discorso diverso, invece, posso farlo per il display che, per ovvi motivi, non raggiunge i risultati di quello 2K LTPO del Gt 2 Pro. Intendiamoci, siamo comunque al cospetto di un ottimo pannello ma se, come nel mio caso, possiamo mettere a confronto i due modelli, la differenza fa capolino. Nella sequenza di foto che segue, a sinistra c’è il realme GT 2 e a destra il realme GT 2 Pro.

Ottima, anche in questo caso, la riproduzione audio dei due altoparlanti. La presenza dello Snapdragon 888, oltre a non soffrire del sovrariscaldamento del GT 2 Pro quando sottoposto a “lavoro duro”, favorisce anche le prestazioni della batteria che migliora sensibilmente l’autonomia. Si arriva a sera con una decina (a parità di utilizzo) di punti % in più.

VOTO: 7,5

Connettività e comparto telefonico

VOTO: 8

realme GT 2, considerazioni finali

Ed eccoci arrivati alla fine della recensione del realme GT 2, lo smartphone raffinato nella sua bellissima colorazione “Paper Green”. Ovvio che ne esca ottimamente, dimostrandosi lo smartphone adatto a quegli utenti che fanno dell’eleganza e della sensazione “easy to use” piuttosto che della potenza estrema, le loro necessità principali. Considerando che la versione 8/128 GB (più che sufficienti per la stragrande maggioranza degli utenti) ha un prezzo ufficiale di 550€, il realme Gt 2 conferma la sua appartenenza a pieno titolo nei piazzamenti più alti della sua fascia di appartenenza. Oltretutto, Android 12 e realme U.I. 3.0 gli garantiscono una longevità concreta anche per gli anni a venire. Se volete risparmiare ancora una 50ina di Euro, QUESTA è l’offerta migliore che ho trovato in rete.

VOTO FINALE: 8,1

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: