realme GT 2, test foto & video @TheGeekerz

Approfittando di un lungo weekend di relax, ecco il test foto & video del realme GT 2 @TheGeekerz, in un contesto un po’ diverso dal solito paesaggio di Nichelino.

realme GT 2, raffinato anche nelle sue fotocamere

Il realme GT 2, altrimenti da me definito “lo smartphone raffinato“, in contrapposizione alla potenza del fratello maggiore realme GT 2 Pro,  mi ha seguito, come detto in apertura, in questo weekend in Liguria. Ovviamente ne ho approfittato per mettere alla prova il suo comparto fotografico anche se, purtroppo, il tempo non è stato granchè. Come avevo previsto, il realme GT 2 offre il meglio di se quando le condizioni di luce sono ottimali ma, in ogni caso, anche se in alcuni momenti cielo e mare si fondevano senza soluzione di continuità, direi che non se l’ha cavata male, anzi.

Il comparto fotografico del realme GT 2 è formato da una fotocamera principale da 50 Mpx con sensore Sony IMX766 con stabilizzazione ottica, una fotocamera ultra grandangolare da 8 Mpx ed una macro da 2 Mpx. La fotocamera anteriore, che registra video fino alla risoluzione FullHD @1080p. è da 16 Mpx. Le foto, nonostante le condizioni della luce naturale, non sono per niente male. In fondo c’è da considerare che la fotocamera principale è la stessa montata sul realme GT 2 Pro. A voi qualche esempio (la prima immagine è scattata con la lente grandangolare).

Ecco le altre, comprese alcuni scatti del mio scooter da distanza ravvicinata. Vi suggerisco di notare come, nell’ingrandimento a 10X (digitale) sia riuscito a “beccare” un colombo che sta per posarsi sul cornicione del campanile.

Ma l’ambito dove il realme GT 2 mi ha decisametne stupito è stato quello notturno, dove è riuscito a catturare anche la più piccola scintilla di luce possibile. Giusto per farvi capire, la foto che ritrae il bagnasciuga è stata scattata intorno alle 22:00 con buio totale. In queste situazioni, ovviamente, aumenta il rumore digitale, ma vi posso garantire che non si vedeva davvero nulla ad un metro di distanza.

Senza infamia e senza lode i selfie ottenuti con la fotocamera anteriore da 16 Mpx. La modalità ritratto ha risentito molto della luce “piatta” e, in queste situazioni, diventa molto difficile eseguire la sfocatura dello sfondo data l’assenza di contrasto. Meglio, ovviamente, i due scatti in modalità normale.

Per completezza, vi aggiungo anche uno scatto ottenuto con la lente macro da 2 Mpx che, per quanto decisamente poco utile, cattura un sacco di dettagli della statuina del mio Zagor.

Come sempre, ho lasciato per ultima la parte dedicata ai video. La registrazione in 4K, prima con lente grandangolare e poi con quella principale, è di ottima qualità (parere personale, ovviamente) anche in considerazioni delle condizioni di luce. Ho preferito non modificare in fase di editing l’audio per darvi modo di “recepire” la sensibilità del microfono del realme GT 2. Nonostante il vento ed il “ruggito” delle onde che si infrangevano sugli scogli della torretta di Alassio (per chi conosce il posto), si sentono distintamente le campane della chiesa a circa duecento metri di distanza. Non male, ma meno emozionante, la regisstrazione della fotocamera anteriore in FullHD.

In definitiva, il realme GT 2 si dimostra un dispositivo molto adatto a chi non ha la pretesa di scattare immagini da presentare ad una mostra tematica ma, grazie soprattutto all’ottimo sensore Sony IMX766, si possono ottenere (facendo un minimo di attenzione alle condizioni della luce) bellissimi risultati.

VOTO: 8

 

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: