Nokia 7 Plus, la recensione di uno smartphone (quasi) perfetto

Dopo aver messo alla prova il suo comparto fotografico, è arrivato il momento di goderci insieme la recensione completa di Nokia 7 Plus, un dispositivo mid-level praticamente (quasi) perfetto.

Nokia 7 Plus

Nokia 7 Plus, la confezione

Nokia 7 Plus

Dai tempi dei Lumia, siamo abituati a questo tipo di scatola, piatta e sviluppata in larghezza. All’interno, in modo molto ordinato ed elegante, trovano posto lo smartphone, il cavo USB/USB tipo”C”, il caricatore rapido 12V/1.5A, gli auricolari in-ear che funzionano molto meglio di quanto non si immaginerebbe dall’aspetto, la solita decina di manualetti in tutte le lingue, il pin per il carrello SIM ed una cover in silicone trasparente di bell’aspetto, oltre che assolutamente necessaria.

Costruzione, Materiali, Design, Ergonomia

Nokia 7 Plus

Bello di una bellezza molto discreta ed elegante il nostro Nokia 7 Plus, forse il più bello della categoria… E senza ricorrere al notch! Nonostante le dimensioni (158,4 x 75,6 x 8 mm) ed il peso di quasi 185 grammi rendano molto difficile utilizzarlo con una mano sola, il passaggio al formato 18:9 ne ha rastremato le forme in modo molto equilibrato. Forse si poteva osare un po’ di più con le cornici dei lati corti che restano sempre molto “importanti”, nonostante i 6 pollici del display. Lo chassis è costruito interamente con alluminio 6000, che sul retro ha subito un trattamento che lo rende simile alla ceramica. Al primo contatto sembra addirittura plastica, tanto da trarre facilmente in inganno. Tende a trattenere le impronte con facilità e mostra una preoccupante tendenza ad evidenziare i micrograffi. D’obbligo l’utilizzo della cover presente in confezione, anche se lo smartphone non è particolarmente scivoloso. Il display presenta la classica finitura 2,5D e, per aumentare l’ergonomia, è presente una bella svasatura del frame in alluminio. Di notevole impatto estetico la scelta del color rame per lo stesso frame, per il telaietto della doppia fotocamera e per l’anello che circonda il sensore delle impronte. Davvero un contrasto molto elegante. Una menzione per il marchio Nokia sull’angolo superiore destro del frontale che si evidenzia quando illuminato dalla luce diretta. Decisamente meno elegante e più dozzinale la scritta AndroidOne sulla backcover. Classica la disposizione dei comandi: tutti sul lato destro i tasti del volume e di accensione/risveglio, mentre il carrello porta SIM è su quello sinistro. Attenzione: Nokia 7 Plus non ha certificazione contro acqua e polvere!

Hardware & scheda tecnica

Nokia 7 Plus

Il meglio di quanto ci si possa aspettare su un dispositivo mid-level. Processore Snapdragon 660 da 2,2 GHz, GPU Adreno 512, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria (espandibile fino a 256 GB con MicroSD), fanno di Nokia 7 Plus uno smartphone altamente performante. Si pone a tutti gli effetti come il più diretto rivale di quell’ASUS ZenFone 5 che ho recensito la scorsa settimana. Molto preciso e veloce il sensore per la rilevazione delle impronte digitali che può essere utilizzato anche per abbassare la tendina delle notifiche. Una mancanza importante, almeno secondo me, è quella del led di notifica. E’ vero che abbiamo la funzione “Ambient Display” per evidenziare le notifiche anche a schermo spento, ma saremo obbligati a sollevare comunque il telefono, perdendo l’immediatezza data dalla luce del led.

  • Schermo: 6″ full HD+, 18:9, 403 ppi
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 660
  • RAM: 4 GB
  • Archiviazione: 64 GB espandibili con microSD (max 256 GB)
  • Batteria: 3.800 mAh
  • Fotocamera posteriore: grandangolare da 12MP, pixel da 1.4um f/1,75, lenti ZEISS con flash doppia tonalità | tele (2x) da 13MP, pixel da 1.0um, F2.6, ZEISS. Modalità “Pro” e Bothie
  • Connetività e porte: LTE Cat 6 (300 Mbps), Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, BT 5.0, GPS/AGPS+GLONASS+BDS, NFC, USB type-C (USB 2.0), OTG, jack per le cuffie
  • Fotocamera frontale: 16 MP 1.0um, F2.0, ZEISS
  • Dimensioni: 158.38×75.64×7.99 mm
  • Colori: Nero/Rame e Bianco/Rame
  • OS: Android One Oreo 8.1.0

Software

Nokia 7 Plus

Android Oreo 8.1.0 in versione praticamente stock e certificazione AndroidOne. Una scelta che non smetterò mai di applaudire e che garantisce al Nokia 7 Plus l’immediatezza di aggiornamento tipica dei Google Phones per almeno due anni. Le uniche concessioni ad una minima personalizzazione sono la già citata funzione di scrolling del sensore impronte ed il risveglio del display con il doppio tap, peraltro non molto reattivo. Per quanto annunciato da qualche settimana, non è ancora arrivato l’aggiornamento che offra lo sblocco dello schermo attraverso il riconoscimento del viso che, almeno per ora, è solo una funzione semplificata dell’opzione “smart lock”. Patch di sicurezza aggiornate (proprio ieri) a Luglio 2018. Nessun problema di rilievo, se non qualche sporadico lag.

Comparto fotografico

Nokia 7 Plus

Articolo dedicato QUI.

Prestazioni, autonomia e multimedialità

Nokia 7 Plus

Il Nokia 7 Plus, in questo preciso ambito, ha fornito un comportamento ineccepibile ma… E già, abbiamo un ma! Tutto funziona bene, lo smartphone è fluido, non mostra bug o lag importanti ma fa tutto con calma. Mi spiego meglio; la reazione ai comandi è sempre un pochino lenta, come se il telefono si prendesse un secondo in più per essere sicuro di fare la cosa giusta. Una volta entrati nella applicazione/gioco/funzione che interessa tutto scorre senza intoppi ma quel “momento” in più resta inspiegabile e, se ricordate, l’avevo sottolineato anche quando recensii il Nokia 8. Nessun problema con “Real Racing” che scorre via fluido e ricco di tutti i particolari che lo compongono. La riproduzione video non può che giovarsi di quello che al momento, per me è il miglior display IPS sul mercato insieme a quello del già citato ASUS ZenFone 5. I sei pollici in formato 18:9 permettono una godibilità senza pari e colori praticamente perfetti (anche se non c’è nessuna opzione di gestione  via SW). Non si può dire la stessa cosa dell’audio, affidato ad un unico altoparlante posto sul fondo. Volume basso ed un po’ troppo gracchiante sono pecche importanti per un dispositivo che si pone al vertice della produzione mid-level di HMD Global. Manca, ed è un peccato, la radio FM.


Nokia 7 Plus

Da record l’autonomia della batteria da ben 3800 mAh. Senza nessun problema si raggiungono quasi due giorni di utilizzo continuo e, mediamente, 5,30 ore di display attivo. Con il caricatore rapido in dotazione, la carica completa avviene in poco più di due ore.

Connettività e comparto telefonico

Nokia 7 Plus

Considerando la fascia di mercato di appartenenza, non manca praticamente nulla: Wi-Fi ac, Bluetooth 5.0, NFC, GPS, jack da 3,5 mm per le cuffie (sempre sia lodato) e presa USB tipo “C”. Garantito il supporto alla doppia SIM se si rinuncia all’espansione di memoria ( 😡), alla connessione 4G LTE di categoria 12 (fino a 300 mbps in download). Praticamente perfetto, e trattandosi di un Nokia non poteva essere altrimenti, il comportamento della parte telefonica. Nessun problema anche con Wi-Fi e GPS con quest’ultimo che mette in condizioni di navigare in pochissimi secondi.

Considerazioni finali

Nokia 7 Plus

Questo Nokia 7 Plus è la dimostrazione concreta di quanto valga il detto latino “In medio stat virtus…”. Pur senza il tanto vituperato notch, lo smartphone è, senza ombra di dubbio, uno dei più belli del mercato ed il più bello della produzione HMD Global (lo dissi anche al momento dell’anteprima di Barcellona). Al netto di qualche momento di pigrizia, offre sempre prestazioni eccellenti e, soprattutto grazie al display, una godibilità dei contenuti multimediali da primo della classe. Lo scotto da pagare è quello di avere fra le mani un dispositivo decisamente “ingombrante” per dimensioni e peso ma, di fronte alle prestazioni, ci si può tranquillamente abituare. Il prezzo di listino è di 399€ ma QUESTA è la migliore offerta on-line che sono riuscito a trovare: irrinunciabile!

 

Nokia 7 Plus

9.2

Display

10.0/10

Autonomia

9.5/10

Software

9.0/10

Costruzione & Materiali

9.0/10

Fotocamera

8.5/10

Pros

  • Display
  • Batteria
  • Software
  • Fotocamera
  • Materiali

Cons

  • Audio
  • Registrazione video 4K
  • SW Fotocamera
  • Ergonomia

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

Ti potrebbe interessare anche...