Nokia 8

Nokia 8, la recensione: c’è ancora da lavorare.

Siamo al termine delle classiche due settimane di utilizzo ed anche per il Nokia 8, attuale top di gamma di HMD Global, è arrivato il momento della recensione. Come se la sarà cavata? Non resta che buttarsi nella lettura dell’articolo e nella visione del video per scoprirlo.

Nokia 8, la scheda tecnica

Nokia 8

  • Schermo: 5,3” QuadHD IPS con Gorilla Glass 5
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 835, octa core (4 a 2,45 GHz, 4 a 1,86 GHz) con GPU Adreno 540
  • RAM: 4 GB
  • Memoria interna: 64 GB, espandibile via microSD (fino a 256GB)
  • Fotocamera posteriore: Doppia fotocamera da 13 megapixel (sensori RGB e monocromatico) con apertura f/2.0, ottiche ZEISS, con stabilizzatore ottico, PDAF, rilevatore di distanza IR, doppio LED Flash, funzione Dual Sight
  • Fotocamera frontale: 13 megapixel
  • Dimensioni: 151.5×73.7×7.9mm
  • Peso: 160 grammi
  • Connettività: single o dual SIM, LTE Cat. 9
  • Altro: lettore di impronte, resistente agli schizzi (IP 54), registrazione suono a 360 gradi Nokia OZO, USB-C
  • Batteria: 3.090 mAh con Quick Charge 3.0
  • OS: Android 7.1 Nougat (aggiornato ad Android durante il periodo di prova)

La confezione

Nokia 8

La confezione di vendita di Nokia 8 segue lo stile inaugurato da HTC qualche anno fa: sviluppata in larghezza piuttosto che in altezza. Nell’esemplare a mia disposizione mancava l’alimentatore (che permette la ricarica rapida QuickCharge 3.0) per completare la dotazione che comprende il cavo USB-USB tipo “C” e gli auricolari in-ear di pregevole fattura e ottima resa acustica. Molto bella la reinterpretazione delle mani che si intrecciano, un’icona Nokia.

Materiali, costruzione, ergonomia

Nokia 8

Diciamolo subito a scanso di equivoci: se non ci si dota di una buona cover, Nokia 8 è assolutamente ingestibile fra le mani. L’alluminio con il quale è interamente costruito è talmente scivoloso che, a volte, non si riesce neanche a prendere il telefono in mano quando è appoggiato su un piano liscio, come una scrivania ad esempio. Il rischio di caduta è perennemente in agguato e per quello che, a tutti gli effetti, è un top di gamma, è una situazione inaccettabile. In questa colorazione argento si notano molto le antiestetiche plastiche che delimitano la zona delle antenne. Molto bello ed elegante, al contrario, il telaietto di supporto alla doppia camera ed al flash led: sporge di un millimetro dalla scocca, ma il bordo in alluminio che lo delimita, serve anche a proteggere le lenti Carl Zeiss. Classica la disposizione dei comandi con bilanciere volume e tasto accensione sul lato destro e slitta porta SIM e memory card su quello sinistro. Sul bordo inferiore del frontale troviamo il tasto home che “nasconde” il sensore delle impronte digitali e i tasti virtuali “back” e “multitasking”. Peccato che, nonostante l’accuratezza della lavorazione del telaio, Nokia 8 abbia un design abbastanza anonimo e praticamente uguale a quello dei “fratelli minori”. Ovviamente Nokia 8 non appartiene alla recente tipologia di dispositivi che sfoggiano bordi sottili e display 18:9: per quello rivolgersi altrove, please.

Hardware

Nokia 8

Dotazione che ci si aspetta da un flagship: processore Snapdragon 835, 4Gb di RAM, 64 GB di memoria espandibile (di cui 13 occupati dal sistema operativo), e display QHD. Quest’ultimo è un LCD IPS che tiene tranquillamente il passo dei migliori concorrenti non AMOLED. Si vede molto bene sotto la luce del sole anche se la luminosità non è il suo pregio migliore. Molto bella la resa dei colori, che risultano sempre equilibrati e con neri che non tendono al grigio anche ad ampi angoli di visuale. Il sensore delle impronte digitali non brilla per velocità e sensibilità.

Software

Nokia 8

Avrete sicuramente letto quanto ho scritto a proposito della curiosa questione dell’aggiornamento ad Android Oreo 8.0 e dell’impossibilità di ricevere la notifica se non si utilizza una scheda SIM Vodafone rimasta, per altro senza spiegazione. Per il resto si tratta di una versione stock che differisce per l’applicazione fotocamera, per altro esteticamente discutibile, ed il “Display Glance”. Si tratta dell’interpretazione Nokia di quel “Always on Display” introdotto da LG e Samsung; in pratica, a display spento, il display mostra l’ora e le notifiche ricevute. Peccato sia di scarsa leggibilità e, di conseguenza poco utile. Con l’aggiornamento ad Oreo 8.0, per fortuna, sembrano risolti alcuni piccoli problemi presenti nella versione precedente, quale il badge notifica delle mail che permaneva anche una volta letti i messaggi, ad esempio. Al netto di alcuni lag, un problema che l’update non ha risolto è quello della risposta ad una chiamata entrante. Se non si riesce a scorrere subito l’icona del telefono, si torna alla schermata di blocco e diventa difficile recuperare la telefonata, con il rischio di non riuscire a rispondere in tempo. Mi aspettavo qualcosa di più in termini di fluidità ma, in ogni caso, nulla di così grave. La scelta di Android puro priva, a parer mio, il Nokia 8 di alcune funzioni presenti nei concorrenti dello stesso livello di mercato ma, se non altro, dovrebbe essere garanzia di aggiornamenti più veloci.

Comparto fotografico

Nokia 8

Articolo dedicato QUI.

Prestazioni, autonomia e multimedialità

Nokia 8

Il comportamento di Nokia 8 è stato, quanto meno, contraddittorio. Nell’esecuzione di Real Racing, ad esempio, nessun problema durante il gioco vero e proprio con una riproduzione ricca di particolari e senza tentennamenti. Peccato che dal momento dell’avvio dell’applicazione, prima di poter iniziare a giocare, si debba aspettare un’eternità. Nulla da dire, invece per la riproduzione video; il display da 5,3 pollici QHD restituisce colori molto belli e non manifesta difficoltà anche nella riproduzioni di video 4K. Nessun problema di surriscaldamento anche sotto stress. La riproduzione audio, pur a fronte di volume adeguato, risulta totalmente priva della gamma bassa, rendendo l’ascolto un po’ “povero”. Decisamente migliore la situazione con gli auricolari di serie a marchio Nokia, che restituiscono una scena sonora equilibrata nelle tre gamme fondamentali. La batteria da 3090 mAh permette di utilizzare il Nokia 8 al massimo delle sue capacità arrivando a sera con il 10-15% di autonomia residua. nessun problema a raggiungere le 5 ore di display acceso. Molto comoda la ricarica rapida, che permette di arrivare al 50% con soli 30 minuti di carica. Non supportata la modalità wireless.

Connettività e comparto telefonico

Nokia 8

Connessione 4G LTE fino a 450 Mbps in download e 50 Mbps in upload, WiFi 802.11 b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, NFC, GPS/GLONASS per la geo-localizzazione, jack da 3,5mm per le cuffie e porta USB-USB tipo “C” rendono Nokia 8 completissimo dal punto di vista della connettività. Scordiamoci la ricezione telefonica che una volta era un must di tutta la produzione Nokia: qualità del segnale buona ma non eccezionale. Nokia 8 esiste anche in versione dual_sim. Un paio di volte ho avuto un problema molto strano: mi sono trovato senza connessione dati per la perdita dell’APN che ho dovuto reimpostare manualmente. Mi è anche capitato di dover spegnere e riavviare il dispositivo per l’assoluta impossibilità di collegare via Bluetooth il sistema vivavoce del mio casco nonostante fosse regolarmente accoppiato.

Considerazioni finali

Nokia 8

Il Nokia 8, pur con qualche difficoltà di troppo, che francamente non mi sarei aspettato, passa l’esame della mia recensione. Il risultato è maturato proprio negli ultimi giorni di test, dopo l’aggiornamento ad Android Oreo 8.0 che, per fortuna, ha risolto gran parte dei problemini cui sono andato incontro. Permane un comportamento a volte incongruente per un dispositivo al top, quanto meno per la dotazione tecnica. Fra i punti di forza sicuramente il display recita un ruolo da protagonista e l’autonomia della batteria. Il problema più grave è sicuramente l’insufficiente ergonomia dovuta alla particolare costruzione. La miglior offerta on-line che ho trovato è QUESTA: solo 385€ per la versione dual-sim.

Nokia 8

8

Display

10.0/10

Fotocamera

9.0/10

Autonomia

8.5/10

Prestazioni

6.5/10

Materiali, costruzione, ergonomia

6.0/10

Pros

  • Display
  • Fotocamera
  • Audio
  • Autonomia
  • Android stock

Cons

  • Materiali, costruzione, ergonomia
  • Prestazioni
  • SW fotocamera
  • Personalizzazione

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

Ti potrebbe interessare anche...