Nokia 5

Nokia 5 la recensione di The Geekerz

Ci siamo, è tempo di recensione per il Nokia 5, medio di gamma della serie di dispositivi con la quale la casa finlandese è rinata dalle proprie ceneri dopo il distacco da Microsoft ed il passaggio ad HMD Global, che detiene i diritti del marchio. Ma, soprattutto, adesso Nokia è esclusivamente Android, fortissimamente Android: quello che tutti noi appassionati abbiamo sempre sognato.

Nokia 5

Nokia 5, la scheda tecnica

  • Schermo: 5,2″ IPS HD (1280 x 720, 16:9) polarizzato, con Corning Gorilla Glass
  • Processore: Qualcomm® Snapdragon™ 430
  • GPU: Adreno 505
  • RAM: 2 GB
  • Memoria interna: 16 GB espandibile con MicroSD fino a 128 GB
  • Fotocamera posteriore: 13MP PDAF (Phase Detection Auto Focus), 1.12um, f/2, flash dual tone
  • Fotocamera anteriore: 8MP AF, 1.12um, f/2, FOV 84°
  • Batteria: 3000 mAh non removibile
  • SO: Android™ 7.1.1 Nougat
  • Dimensioni: 149.7 x 72.5 x 8.05 mm
  • OS: Android Nougat 7.1.1
  • Connettività: 4G LTE, WI-Fi mono-band, NFC, Bluetooth 4.1 con A2DP, porta Micro USB

Nokia 5, la confezione

Nokia 5

La confezione del nostro Nokia 5 ricorda molto quelle degli ultimi Lumia griffati Nokia: piatta e sviluppata in larghezza. In primo piano appaiono le famose due mani che si stringono, in una rivisitazione grafica di quelle che apparivano nello splashscreen di tutti i modelli della casa. All’interno, oltre allo smartphone, ovviamente, troviamo una seconda scatola, più piccola, che contiene la presa per la ricarica (niente carica rapida), il cavo USB-MicroUSB (niente Type C), il pin per la rimozione dei cassetti SIM e MicroSD ed un paio di auricolari di fattura molto “cheap”, come dice il nostro Bulgaro. Minima, come ormai abitudine di tutti i costruttori, la manualistica, che si limita ai consigli essenziali per iniziare ad utilizzare lo smartphone.

Nokia 5, materiali & costruzione

Nokia 5

Per un mid-level che, ormai, si trova on-line a prezzi inferiori ai 190€, la scelta dei materiali è motivo di vanto per il Nokia 5. Corpo unibody completamente in alluminio, curvo su tutti i lati per facilitarne la presa e antenne nascoste sui bordi corti. Una scelta che le rende, soprattutto in questa colorazione silver, praticamente invisibili. Sulla cover posteriore, con una scelta stilistica molto d’effetto devo dire, fa bella mostra il supporto con la fotocamera da 13 Mpx ed il dual flash led. Discutibile la scelta stilistica per il frontale: il display da 5.2 pollici è circondato da cornici, soprattutto sui lati corti, decisamente importanti, tanto che le dimensioni in altezza sono solo qualche mm inferiori a quelle di iPhone 7 Plus. Sul bordo inferiore, Nokia 5 mostra un tasto home che nasconde un sensore di impronte digitali per lo sblocco del terminale (non molto veloce e preciso, in realtà). Sul lato destro troviamo il tasto accensione/risveglio ed il bilanciere del volume, su quello opposto i due carrelli per SIM e MicroSD. Sui lati superiore ed inferiore, rispettivamente, il jack da 3,5 mm per le cuffie e la presa MicroUSB per ricarica e connessione oltre all’altoparlante di sistema ed al microfono principale. Peccato per l’assenza di un led di notifica, situazione che obbligherà ad accendere il display ogni volta che si voglia controllare di aver ricevuto una mail/messaggio/chiamata non risposta. Detto della qualità di costruzione, è doveroso perdere qualche momento sull’ergonomia e la maneggevolezza che derivano dalla scelta di tali materiali. Senza una cover, Nokia 5 è assolutamente il peggior (secondo, forse, solo a Honor 9) smartphone che io abbia mai provato per la sua propensione a scivolare dalle mani, praticamente ogni volta che lo si impugna. Complice anche il peso, decisamente importante, di 160 gr, Nokia 5 è una vera e propria saponetta che non ne vuole sapere di stare ferma. Come si dice: utente avvisato…

Nokia 5, Hardware

Nokia 5

Data la fascia di appartenenza, la dotazione HW di Nokia 5 è da considerarsi “normale”: processore Snapdragon 430, 2 GB di RAM, scheda grafica Adreno 505, 16 GB di memoria espandibili. Il display è un’unità da 5.2 pollici IPS con risoluzione HD (1280 x 720), abbastanza luminoso e sufficientemente leggibile anche sotto la luce diretta del sole. Il tasto home, come detto, ingloba il sensore delle impronte digitali, decisamente lento e poco reattivo. Inoltre la pressione da esercitare per tornare alla home deve essere ben percepibile dal meccanismo, pena l’inesorabile avvio di Google App. Le prestazioni di Nokia 5 sono il suo più grosso tallone di Achille. Nonostante i 2 GB di RAM, i tempi di esecuzione sono inesorabilmente lunghi, con frequenti ricaricamenti della Home; il multitasking risponde con la stessa lentezza e, dopo qualche ora di utilizzo, sarà necessario chiudere tutte le applicazioni aperte se vorrete continuare ad utilizzare il telefono senza aspettare un’eternità. Peccato davvero, perchè per il resto non si hanno grossi problemi, quanto meno per una categoria di utenti meno smaliziati e poco attenti ai secondi di differenza nell’apertura di una app. Per spezzare una lancia a favore, giusto sottolineare l’ottimo trattamento oleofobico del display polarizzato. Molto difficile lasciare impronte sul vetro, a tutto vantaggio della leggibilità, nonostante la risoluzione “solo” HD. La batteria da 3000 mAh garantisce una giornata piena di autonomia anche con uso “pesante”.

Nokia 5, Software

Nokia 5

Nokia 5 è equipaggiato con una versione praticamente stock di Android Nougat 7.1.1, senza nessuna personalizzazione. Questa scelta dovrebbe favorire (speriamo) gli aggiornamenti che, nell’esemplare in prova, dopo la prima accensione, si sono succeduti uno dopo l’altro fino alla patch di sicurezza di Agosto. Peccato che, ogni volta, i tempi di aggiornamento e riavvio siano biblici e lasciano l’utente senza telefono anche per 15 minuti: inaccettabile! Altra situazione che non sono riuscito a capire è la gestione di alcuni widget. In tutti i miei dispositivi, sono solito utilizzare “Trasparente meteo e orologio” che, per le mie esigenze è quello ottimale. Inesorabilmente, ogni mattina alla riaccensione dello smartphone, il mio widget era sparito (nonostante la presenza dell’app) e non c’era altro modo di visualizzarlo se non disinstallando/reinstallando l’applicazione. Pensando ad un problema dell’app ho provato con widget diversi, ottenendo sempre lo stesso comportamento. Inspiegabile… E’ presente la radio FM ma, visto il sistema operativo praticamente stock, mancano il lettore audio, quello video ed una galleria foto che non sia quella di Google. Bisognerà installare tutto dal Play Store.

Nokia 5, la fotocamera

Nokia 5

La fotocamera principale del nostro Nokia è un’unità da 13 Mpx con dual flash led; la dotazione prevede l’autofocus (PDAF) e la registrazione di video in risoluzione fullHD a 30 fps. Di buon livello gli scatti con condizioni di luce ideali, dove il sensore garantisce risultati di buona fattura e con dettaglio importante. Anche le macro non prestano il fianco a critiche. Quando la luce cala, ovviamente, i risultati peggiorano, ma i risultati restano, in ogni caso, discreti: poca perdita di dettaglio e rumore di fondo basso, anche grazie ad un’apertura focale f/2.0. Anche l’audio delle registrazioni video è di buon livello, segno di un microfono che cattura i suoni in modo chiaro e senza distorsioni di sorta. La fotocamera anteriore da 8 Mpx è la stessa di Nokia 3 e, anche grazie al “flash display” garantisce selfie discreti agli appassionati del genere. A fronte di un funzionamento degno di lode troviamo, purtroppo, un’interfaccia scarna e poco intuitiva. Nessun controllo manuale, nessuna possibilità di gestures e, inoltre, tempi di esecuzione superiori al secondo dal puntamento allo scatto. Peccato…

Nokia 5, Multimedialità

Nokia 5

Partiamo dall’altoparlante: poche volte mi è capitato di ascoltare un audio così potente e chiaro in tutte le bande di frequenza, pur essendo un monofonico. La distorsione è avvertibile solo ai livelli massimi di volume e con brani particolarmente ricchi di basse frequenze. Paradossalmente, data la scarsa qualità delle cuffie in dotazione, l’ascolto peggiora proprio con gli auricolari. Nessun appunto per l’audio in capsula, sempre chiaro e comprensibile anche in viva voce (se il rumore di fondo non è eccessivo). Presente, è non era scontato, la radio FM.

Nokia 5, la connettività

Nokia 5

Wi-Fi monoband, Bluetooth 4.1, 4G LTE, Micro USB e NFC: tutto quello che serve per connettere Nokia 5 con il proprio ecosistema. Non proprio il massimo l’antenna Wi-Fi ma la ricezione tiene anche in ambienti difficili. Una parola in più la merita la ricezione: sembra un Nokia di quindici anni fa. Il segnale non cade praticamente mai, anche in luoghi bunker come la cantina o il garage: uno spettacolo.

Nokia 5, considerazioni finali

Nokia 5

Eccoci arrivati alla fine di questa lunga recensione. Il Nokia 5, nonostante alcune scelte ormai obsolete in terminali del 2017 (wi-fi monoband, risoluzione “solo” HD, ecc), è un terminale che funziona abbastanza bene (a parte le citate lacune HW) per la stragrande maggioranza degli utenti. Solo i più smaliziati troveranno lento il processore e inaccettabili i lag ed i ritardi di esecuzione dei comandi. Ovviamente non potrete prescindere dall’acquisto di una buona cover se non vorrete farvi venire un infarto ogni volta che prendete in mano il terminale.

Nokia 5

Nokia 5
78

Qualità telefonica

10/10

    Costruzione & Materiali

    8/10

      Fotocamera

      7/10

        Display

        7/10

          Sensore impronte

          7/10

            Pros

            • Qualità telefonica
            • Dotazione
            • Display
            • Fotocamera
            • Android

            Cons

            • Prestazioni
            • Ergonomia
            • Maneggevolezza
            • Batteria

            Scritto da

            Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

            Ti potrebbe interessare anche...