Huawei

Huawei Ark OS potrebbe essere la risposta al ban americano

Dopo qualche giorno di silenzio, la questione del ban di Google a Huawei ha ripreso corpo con la notizia di “Ark OS”, un nuovo sistema operativo della casa cinese.

Ark OS

Huawei Ark OS, versione europea di Hongmeng

Il passaggio ad un nuovo sistema operativo “costruito” in casa, è stata una delle prime giustificazioni date al periodo di 90 giorni istituito per rendere operativo l’ormai famoso ban da parte di Google nei confronti di Huawei, conseguenza della decisione del presidente americano Trump. Oggi trapela la notizia che Huawei avrebbe fatto la richiesta all’EUIPO (European Union Intellectual Property Office-Ufficio per la Proprietà Intellettuale Europeo) di depositare il marchio del suo, presunto, Sistema Operativo. La registrazione riguarda il nome Ark OS (ma sono riportati anche Huawei Ark OS e Huawei Ark) ma, ovviamente, non c’è nessuna certezza che si tratti proprio del nuovo, presunto OS di Huawei.

Huawei

[adrotate banner="10"]

C’è da riportare che la stessa richiesta è stata inoltrata da parte di Huawei presso l’omologo ufficio cinese, per un prodotto a nome “Honmeng”. Che la casa abbia deciso di cambiare nome con qualcosa di più facile pronuncia in Europa? Vedremo cosa succederà nelle prossime settimane.

Stay Tuned!

[adrotate banner=”3″]

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?