Honor 9 Lite

Honor 9 Lite e le sue fotocamere, il test

Per il comparto fotografico di Honor 9 Lite, gli ingegneri cinesi hanno pensato ad un mix fra alcuni modelli del loro catalogo. Ed ecco ben quattro fotocamere che offrono le stesse caratteristiche sul fronte e sul retro.

Honor 9 Lite

Honor 9 Lite, c’è ancora qualcosa da fare

Per Honor 9 Lite, come accennato in apertura, il progetto prevede quattro fotocamere “gemelle”. Difatti, sia per la componente anteriore che per quella posteriore, troviamo un doppio obiettivo 13+2 Mpx che, purtroppo, non offre quel miglioramento rispetto a Huawei P smart che mi sarei aspettato. La componente da 2 Mpx, come sugli altri modelli della casa, serve solo per acquisire i dati sulla profondità e garantire, almeno in teoria, effetti bokeh di qualità. Purtroppo i risultati non rispecchiano fino in fondo le intrinseche qualità HW del comparto fotografico e resta ancora molto lavoro da fare per raggiungere la concorrenza quale, uno su tutti, il nuovo Galaxy A8. Intendiamoci, per un utente senza grosse pretese gli scatti sono più che sufficienti, ma ad un’occhiata un po’ più attenta vengono fuori gli stessi difetti già visti sul “gemello diverso” Huawei.

Honor 9 Lite

Con condizioni di luce ideali, viene fuori quella mancanza di contrasto e saturazione (anche con HDR attivato) che rende le foto ottenute sempre troppo “piatte”. I risultati non cambiano con l’apertura ampia attivata, anzi… Tanto è vero che, a meno di non intervenire in fase di editing, è difficile far risaltare l’effetto sfumato teoricamente garantito dalla doppia fotocamera. Ma è con il calare della luce che vengono fuori tutti i problemi di un SW che, nonostante l’evoluzione dei suoi modelli, evidentemente Honor non riesce a far rendere al meglio. Troppo, decisamente  troppo il rumore elettronico ed anche con il flash attivato la situazione non cambia.

Honor 9 Lite

Le cose migliorano decisamente con la doppia camera anteriore che, misteri del SW, offre scatti di qualità e selfie dove l’effetto bokeh risalta senza problemi, proprio come dovrebbe essere. Il soggetto in primo piano, infatti, sembra quasi galleggiare all’interno dello scatto, bello davvero.

I video sono registrati alla massima risoluzione che Honor 9 Lite permette, cioè FullHD e 30fps; non c’è, ovviamente, la stabilizzazione ottica e quella elettronica fa quello che può. Risultati discreti e, ancora una volta, migliori quelli ottenuti dalla sezione anteriore.

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

Ti potrebbe interessare anche...