BlackBerry KEYone

BlackBerry KEYone video anteprima #MWC2017

BlackBerry KEYone, fin dalla sua prima comparsa allo scorso CES di Las Vegas, ha catturato la mia attenzione di fan di vecchia data del brand canadese. Oggi abbiamo modo di mostrarvelo in questa video anteprima.

BlackBerry KEYone

In un mondo di dispositivi che sfoggiano display che, ormai, non sono mai più piccoli di 5 pollici, BlackBerry KEYone si presenta come uno smartphone destinato a sparigliare le carte sul tavolo. Il suo display AMOLED ha una diagonale da 4,5 pollici per una “strana” risoluzione di 1620 x 1080 pixels. Peccato per la scelta di lasciare a schermo i tasti di Android; spostandoli sotto la tastiera fisica o implementandoli sulla tastiera stessa, si sarebbero potuti guadagnare ancora 5 mm di spazio utile senza aumentare le dimensioni generali: 149.1 x 72.4 x 9.4 mm.

BlackBerry KEYone, dolci ricordi della serie Bold

Quando si guarda il BlackBerry KEYone per la prima volta, il pensiero non può che andare ai gloriosi dispositivi della serie Bold, in particolare quel Bold 9000 che, a parer mio, è stato il migliore ed il più bello di tutta la serie. La scheda tecnica vede il processore Snapdragon 625, 4 GB di RAM, 32 GB di memoria espandibile, fotocamera da 12 Mpx con sensore Sony IMX378 (anteriore da 8 Mpx), batteria da 3505 mAh (con ricarica rapida) che, uniti ai bassi consumi del processore, garantiscono autonomia da record. On-board troviamo la versione 7.1 di Android Nougat e non mancano le applicazioni tipiche di BlackBerry: Hub per gestire tutta la messaggistica e DteK per monitorare il livello di sicurezza.

BlackBerry KEYone specs

 

Ma il punto forte di questo BlackBerry KEYone è, senza ombra di dubbio, la sua favolosa (parere personale, ovviamente) tastiera fisica. Essa è la naturale evoluzione di quella del Priv e, oltre ad essere utilizzabile come un vero trackpad, permette di configurare fino a 52 scorciatoie; implementa il sensore delle impronte digitali nel tasto “spazio”. Conservato anche lo sblocco del display con doppio tap mentre, inspiegabilmente (a meno di non essere mancini) il blocco continua ad essere disponibile solo con tasto fisico posto sul fianco sinistro, molto scomodo per un destrimane.

BlackBerry KEYone keyboard

Nonostante le dimensioni ridotte dei tasti, almeno comparati a quelli del Priv, la digitazione sul BlackBerry KEYone resta molto comoda e, dopo il necessario periodo di apprendistato, la scrittura è molto rapida e veloce. Grande aiuto è la predizione BlackBerry che, grazie ad azioni di swipe molto veloci, permette di dimezzare il tempo di scrittura e gli errori. Il BlackBerry KEYone è costruito splendidamente, con un telaio unybody in metallo che, nella back cover, sfoggia una bellissima texture (pelle? plastica? kevlar?) che facilità il grip (anche se un piccolo incidente che vedrete nel video poteva costarmi caro). A proposito di costi: BlackBerry KEYone sarà disponibile dalla fine di Aprile nel nostro paese, al prezzo di 599 Euro. Proprio il prezzo, forse, potrebbe essere un ostacolo ad una massiccia diffusione e sarà un gran peccato considerato quanto è bello. Inutile dire che farò di tutto per acquistarlo negli States nel mio prossimo viaggio.

 

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

Ti potrebbe interessare anche...