Asus Zenfone 3 la recensione

Asus Zenfone 3 (ZE520KL) è un dispositivo di fascia media, con l’obiettivo di puntare in alto. Ben realizzato e dalle ottime prestazioni, si è rivelato una vera sorpresa.

Materiali

Vetro e alluminio, ben assemblati, donano un look estremamente “premium”, peccato solo sia estremamente scivoloso (cover obbligatoria).

Hardware

A farla da padrone su Asus Zenfone 3 è il processore Qualcomm Snapdragon 625, sempre fantastico, veloce, sempre pronto ed estremamente parsimonioso nei consumi. Ad aumentare la prontezza del terminale ci sono 4GB di RAM (in realtà 3,5 disponibili) e 64Gb di memoria interna espandibili con micro SD.

Il display è un Full-HD, buono ma non eccezionale, soprattutto nella riproduzione dei colori che, in ogni caso, si possono tarare via software.

La fotocamera posteriore da 16mpx è in grado di registrare video con risoluzione massima 4k oppure 1080p a 60fps. Non eccezionale con poca luce (ma c’è di peggio) e molto buona in condizioni normali, veloce nello scatto e con immagini sempre ricche di dettagli.

La fotocamera frontale da 8mpx buona, fa il suo dovere senza impressionare. Registra video alla risoluzione massima di 720p e si comporta molto bene nei selfie, anche i condizione di luce scarsa.

Lo Zenfone 3 è anche dual sim (rinunciando ad inserire la memory card), ricezione sempre ottima.

L’audio sia in capsula che dall’altoparlante principale è buono ma un po’ metallico, come se mancassero dei bassi. Durante la riproduzione musicale si può intervenire grazie ad un equalizzatore avanzato.

Il lettore di impronte digitali posto sul retro fa bene il suo dovere, non è infallibile ma prende l’impronta 8 volte su 10, quindi non male.

Software

In questo comparto Asus non ha perso l’abitudine di inserire molte applicazioni di default (bloatware) e qui non è da meno; alcune sono interessanti, altre meno, però si possono disinstallare o disattivare, quindi sono un problema relativo. Discorso diverso per quanto riguarda le funzioni avanzate, dove è stato fatto un gran lavoro.

Tante funzioni integrate nella fotocamera, con tante possibilità di effettuare scatti personali o di sfruttare la modalità manuale, ormai un “must have” anche in questa fascia di prodotti.

Ottima la gestione del dual-SIM, in pratica manca unicamente la suoneria differenziata per gli sms, tutto il resto si può impostare. Entrambe le sim possono navigare ma solo una in 4G; è possibile però effettuare un switch “a caldo” fra le due sim, cioè senza riavviare il dispositivo. Inoltre vi è la possibilità di deviare le chiamate da una sim all’altra.

L’interfaccia è la classica ZenUI, che deve piacere; estremamente personalizzabile, grazie ai tanti temi presenti nello store dedicato che le donano un tocco in più. Inoltre supporta anche i pacchetti icone di terze parti (quasi tutti quelli presenti sul Play Store).

Batteria

L’autonomia è stata una vera sorpresa, facile arrivare a fine giornata con un discreto residuo nonostante i “soli” 2650mAh a disposizione. Il massimo che sono riuscito a realizzare sono state 4 ore e mezza di display, con un residuo di circa il 28% di carica residua. Un vero record considerato le celle della mia zona che solitamente mettono in ginocchio anche i migliori dispositivi (neppure il Samsung Galaxy S7 Edge faceva di meglio).

Conclusioni

L’Asus Zenfone 3 è un terminale davvero ottimo, che si colloca in una fascia di prezzo molto interessante (si trova a circa 320/360€) e dove è davvero difficile trovare di meglio. Presente qualche neo che poteva essere evitato, ma nulla di trascendentale o che ne comprometta l’esperienza d’uso generale. Mi sbilancerei nel definirlo un vero “best buy”, peccato sia uscito tardi e sia poco pubblicizzato.

Asus Zenfone 3 (ZE520KL)

Asus Zenfone 3 (ZE520KL)
76

Costruzione & materiali

8/10

    Display

    7/10

      Batteria

      8/10

        Fotocamera

        7/10

          Software

          8/10

            Pros

            • Autonomia
            • Materiali
            • Dual Sim
            • Memoria espandibile
            • Rapporto Qualità/Prezzo

            Cons

            • Tasti soft non retroilluminati
            • Estremamente scivoloso
            • Dimensioni non proprio compatte

            Scritto da

            Malato di tecnologia della prima ora, #tecnoscimmiato per antonomasia e attento ad ogni novità che porti innovazione.

            Ti potrebbe interessare anche...