Assistente Google

Assistente Google disponibile in italiano

Da qualche settimana è iniziato il rilascio di Assistente Google nella nostra lingua su tutti gli smartphone con sistema operativo Android nelle versioni Marshmallow, Nougat e Oreo.

Assistente Google

Assistente Google finalmente anche nella lingua di Dante

Finalmente, è proprio il caso di dirlo, non vedremo più l’immagine di qui sopra. Dopo averlo aspettato per quasi un anno Assistente Google è adesso disponibile in italiano per tutti i dispositivi Android che abbiano on board il sistema operativo di Mountain View a partire da Marshamallow 6.0, App Google versione 6.13 e successivi, Google Play Service (presente di default) ed almeno 1,5 GB di memoria RAM disponibile. Non ci sono applicazioni o APK da installare; per verificare che il vostro smartphone Android abbia già Assistente Google in italiano, basterà tenere premuto il tasto Home e una voce (molto impostata in verità) vi darà il benvenuto. Esauriti i convenevoli di prassi, si predisporrà a ricevere i vostri comandi e le vostre richieste. A questo proposito vi riporto quanto disponibile sulla pagina del forum ufficiale di Google.

Schiarite la voce e cominciate a prendere confidenza con l’Assistente Google. Chiamarlo è facile: basta pronunciare “OK Google” o premere a lungo il pulsante Home del telefono. O ancora, ma solo se avete Pixel 2 XL, stringere i lati del telefono e il gioco è fatto! Ecco alcune richieste con cui mettere subito alla prova l’Assistente Google. Partiamo dalle cose più pratiche:

  • Pronunciate “attiva il Bluetooth”, “attiva la modalità aereo” o “attiva il Wifi” e l’Assistente Google lo farà per voi;
  • Effettuate le chiamate con un semplice “Chiama Elisa”;
  • Fatevi guidare nel traffico con un semplice “Portami a casa“…
  • … ma non fatevi trovare impreparati sul meteo : “Quale sarà il meteo per il weekend?” o “Che tempo farà domani a Milano?
  • Informazioni sui locali in zona? “Quali sono i ristoranti di sushi vicino a me?
  • Convertire la valuta straniera? “A quanti euro corrispondono 10 dollari?
  • E mai senza le informazioni sportive a portata di voce: “Qual è la classifica del campionato di Serie A?
  • Appuntare promemoria: “A che ora è la mia prossima riunione?” E ancora “Ricordami di far partire la lavatrice quando arrivo a casa
  • Cercare voli: “Quali sono i voli da Milano a Parigi per questo fine settimana?

E se volete svagarvi un pò:

  • Usate il vostro servizio di musica preferito per ascoltare i vostri brani preferiti. Pronunciate “Ok Google, riproduci ‘Want You Back’ su YouTube”. Funziona con Google Play Musica, YouTube e Spotify.
  • Chi ha detto che l’Assistente Google è serioso? Provate a chiedergli “Raccontami una barzelletta”…
  • … o mettetelo alla prova sfidandolo con un bel “Non sai niente!”. La risposta di sicuro vi stupirà…

Grazie ai progressi nell’elaborazione della lingua naturale e nel riconoscimento vocale, l’Assistente Google può dialogare in modo naturale, personale e utile. Inoltre, grazie al machine learning, imparerà ogni giorno: più parlerete con lui, più il vostro assistente sarà preciso e su misura per voi.

Cosa aspettate, dunque? Quale sarà la prima domanda che farete a Assistente Google?

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

Ti potrebbe interessare anche...