Redmi Note 7

Redmi Note 7, il test foto/video mostra 48 ottimi Mpx

Anche per Redmi Note 7 cominciano le prove e, classicamente, la prima è quella che mette sotto torchio il comparto fotografico. Vediamo come ha svolto il compito il mid-level cinese.

Redmi Note 7

Redmi Note 7, una fotocamera che convince

Subito un’importante considerazione. Il Redmi Note 7, come avrete sicuramente avuto modo di leggere QUI, che ho in prova è la versione 4/64 Gb che costa 200€. La precisazione è dovuta, perchè per questa cifra vi mettete in tasca un dispositivo che dal punto di vista fotografico ha poco da invidiare a tanti presunti top di gamma. La fotocamera principale del Redmi Note 7 è una 48 Mpx con sensore Samsung Isocell bright GM1 e apertura focale f /1.8 non assistito, ovviamene, dalla stabilizzazione ottica. E’ affiancato da un secondo sensore da 5 Mpx che serve unicamente per raccogliere le informazioni di profondità e garantire effetti bokeh decisamente importanti e molto belli anche quando lo sfondo è molto distante.

In condizioni di luce ottimali, gli scatti sono tutti molto nitidi, sia da vicino che, a patto di tenere il Redmi Note 7 molto fermo (meglio se appoggiato ad un treppiede), da lontano, anche senza l’assistenza della stabilizzazione. Vi propongo una lunga serie di scatti, in modo che voi stessi possiate giudicare e lasciare il vostro parere nei commenti. Splendida anche la riproduzione dei colori, che non appaiono mai impastatati ma sempre perfettamente bilanciati. Davvero risultati sorprendenti!

Anche nella modalità notte (nel caso specifico senza flash), i risultati si commentano da soli. Ovviamente aumenta il rumore, ma pretendere di meglio in questa fascia è obbiettivamente molto difficile.

La fotocamera anteriore sfrutta un sensore da 13 Mpx ed anche in questo caso i risultati sono decisamente importanti (soggetto a parte). Anche in caso di più soggetti da riprendere, lo scatto appare molto nitido e ben contrastato. Nell’immagine che mi ritrae insieme ad una parte dei miei collaboratori in ospedale, i colori appaiono leggermente tendenti al viola, ma credo sia colpa esclusivamente delle luci del locale dove ci trovavamo per una cena messicana. Ottima la sfocatura dei selfie scattati in modalità “ritratto”.

Il Redmi Note 7 non delude anche nella registrazione video, sia con la fotocamera anteriore che con quella principale. La massima risoluzione è quella FullHD @60 fps. Ottima la registrazione dell’audio. Anche qui, lascio a voi il compito di commentare.

 

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?