Xiaomi Mi 9 T

Redmi K20 Pro si traveste da Xiaomi Mi 9 T

Svelato da un Tweet studiato ad arte, sta per arrivare anche dalle nostre parti Xiaomi Mi 9 T, nient’altro che un Redmi K20 Pro rinominato.

Xiaomi Mi 9 T

Xiaomi Mi 9 T, chiamatela sinergia

Impossibile non notare nella strategia dell’azienda cinese la stessa politica che negli anni scorsi ha dato vita al marchio Honor, nato da una costola di Huawei. DI fatto, il nuovo Xiaomi Mi 9 T, annunciato con un tweet dalla stessa Xiaomi, altro non è che un Redmi K20 Pro rinominato per i mercati occidentali. Di fatto il tweet anticipa le caratteristiche principali, quali la fotocamera anteriore pop-up e, con la richiesta ai fans di sceglierne il suffisso, suggerisce, fra le altre, proprio la lettera “T”.

Sul noto store on-line Geekbuying, ci sono in vendita addirittura due versioni: una da 6/64GB ed una da 6/128 GB. A differenza del Redmi K20 Pro, che monta il processore Snapdragon 855, le due varianti dello Xiaomi Mi 9 T sono motorizzate dallo Snapdragon 730 che, guarda caso, è quello che equipaggia il Redmi K20.

Qualcuno ha detto sinergia?

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?