iPhone

Perché il prezzo di iPhone 8 è sbagliato?

iPhone 8 è ormai sulla bocca di tutti. Non sarà questo il suo nome, né si ha la certezza matematica di come sarà. Ogni giorno si leggono però centinaia di articoli che condividono rumors estremamente contrastanti. Al mattino si scrive che il Touch ID sarà sul retro, mentre a pranzo che sarà sotto il display. Nel primo pomeriggio che subirà un enorme ritardo, mentre in serata che sarà perfettamente puntuale. Ovviamente si parla di articoli pubblicati sulle stesse testate.

Io non sono esente dalla bolgia dei rumors. Qualche articolo l’ho scritto anche io, cercando però di scegliere un filone e di mantenere quello. In poche parole: leggo del bipolarismo dilagante sui siti e blog nel condividere i rumors, ma cerco di filtrare solo quello che io ritengo più sensato. Con quale metro di giudizio? Il “filone” di rumors che più mi piace. Sarà poi quello vero? Il tempo saprà dirlo, e non piangerò se non lo sarà. Una cosa è però rimasta sempre costante nei miliardi di rumors differenti: il prezzo.

Il prezzo di iPhone 8 è sempre stato una tematica che ha messo d’accordo tutte le fonti. Sempre. Tutti dicono: iPhone 8 sarà caro! MOLTO CARO!

Ovviamente anche qui ci sono delle variazioni. Si parte da chi dice che avrà un prezzo base di 1000$, fino ad arrivare a chi invece vede 1100$ come cifra di partenza. Poco importa. Siamo all’interno del 10% di variazione. Non sono né un fisico, né uno statista, quindi posso ritenerlo accettabile.

Oltre al prezzo, c’è un’altra cosa rimane sempre costante: il mio pensiero che, se confermato, sarà un gravissimo errore.

iPhone 8

iPhone è da sempre un prodotto posizionato nel segmento premium del mercato, vantando un elevato prezzo di acquisto, ma anche una buonissima tenuta del prezzo nell’usato. Sicuramente ben superiore alla media dei TOP gamma della concorrenza. Mediamente, con il prezzo di un iPhone usato dopo 6 mesi dal lancio, ci si compra un TOP gamma Samsung nuovo dopo soli pochi mesi dal lancio. Vado a memoria e arrotondo un po’. Posso ovviamente essere smentito. Ma anche no.

In ogni caso, al netto della svalutazione a velocità iperluce dei principali competitor, questi ultimi hanno decisamente avvicinato iPhone come prezzo di vendita al lancio. Parlando in dollari, ci si riferisce ai 649$ di iPhone 7 e 769 di iPhone 7 Plus. Ovviamente il prezzo di iPhone vola con le varianti di memoria superiori, ma questa è un’altra storia. In ogni caso sono cifre con cui nel 2016 Apple confrontava il suo TOP gamma con prodotti che erano, da un punto di vista di progetto, allineati al suo. Qui potrebbe nascere il solito discorso bellicoso tra supporter della Mela e Androidiani, sulla questione specifiche hardware, ecc. ecc., questione che non intendo però toccare (non capisco perché ci si ostini ancora a confrontare mele con pere, pensando che siano la stessa cosa, bah…). 

Fatto sta che la situazione è decisamente cambiata in questo 2017. Apple non andrà più a confrontarsi con concorrenti allineati ai suoi prodotti. Se tutto sarà confermato, quest’anno ci troveremo con iPhone 7s e 7s Plus a dei prezzi allineati a quelli di lancio di Samsung Galaxy S8 e LG G6, ma con un enorme divario che si è creato rispetto agli anni passati. Due prodotti (quelli Apple) che dovrebbero differire dallo scorso anno solamente per i materiali, confrontati con Samsung ed LG che hanno già fatto il passo che tutti si aspettano da iPhone 8, rendendolo però mainstream. Le carte in tavola sono quindi decisamente diverse rispetto al passato. Apple andrebbe a lanciare a più di 1000$ il suo prodotto del decennale, la cui feature più attesa è l’essere finalmente borderless, quando i concorrenti l’hanno già introdotta sui prodotti posizionati al medesimo livello dei prodotti mainstream della line-up iPhone.

iPhone 8

Un posizionamento così distaccato, superiore alla versione più cara di iPhone 7 Plus, sarebbe giustificato, (ma soprattutto sostenibile) se Apple fosse stata la prima delle BIG a fare il passo verso lo smartphone borderless. Da first mover puoi fare quello che vuoi. Se vuoi renderlo esclusivo come show-off del tuo livello ingegneristico, lo rendi esclusivo. Se lo vuoi rendere mainstream, lo rendi mainstream. Peccato che Apple in questo caso non è nè il first mover, e nemmeno il second, e gli altri hanno già fatto show-off delle loro capacità ingegneristiche e hanno già fatto la scelta di rendere tutto mainstream.

Che senso avrebbe quindi il posizionamento di prezzo esclusivistico di iPhone 8, che renderebbe completamente inadeguato il posizionamento rispetto ai concorrenti delle varianti 7s? I concorrenti fisiologici di iPhone 8 sonoGalaxy S8 ed LG G6 (principalmente il primo), ma se volessimo creare una sorta di brand board, risulterebbe che il concorrente di Samsung e LG dovrebbe essere il 7s. Vero è che con Apple non si acquista solo iPhone, ma tutto l’ecosistema iOS (compreso tutto quello che significa l’assistenza), ma qualcosa qui non torna comunque.

Se (e dico SE), le varianti del 7s saranno veramente quelle che ci si aspetta (solito upgrade “s”, ma questa volta cambio di materiali), non mi spiego come Cupertino riesca a valutare la competitività di questi. Ma anche come possa spiegare l’edizione del decennale ad un prezzo doppio rispetto a quelli che dovrebbero essere i concorrenti “naturali” di questo prodotto. Certo, stiamo parlando di un prodotto ed un’azienda che vanta uno status differente… Ma si sta parlando del doppio (arrotondando ovviamente).

Quindi quale sarà la sorte di iPhone?

Gli scenari a mio avviso sono i seguenti:

  • Apple è davvero estremamente sicura che il mercato di massa risponderà positivamente all’upgrade “s” nonostante l’inadeguatezza rispetto ai concorrenti, che sono invece allineati ad un prodotto definibile come luxury. Con mercato di massa non intendo ovviamente la cerchia di geek e appassionati, ma intendo i grandi numeri, quelli che vanno a costruire il fatturato di un’azienda.
  • Apple vuole fare il record di vendita più basso della storia di iPhone in questo 2017.
  • Ci sta trollando alla grande tramite i rumors e quello che chiamiamo iPhone 8 sarà il prodotto chiave del 2017. Niente serie “s” (che quindi salterà questo ciclo), proponendolo l’edizione del decennale al prezzo del Plus.

Poi, per via della Maledizione del Bulgaro, quello che dico non si avvera mai. Quindi iPhone 7s e 7s Plus (intesi come minor upgrade) faranno vendite record e iPhone 8 porterà tanti bei dollaroni nelle casse di Apple grazie a grandi margini e ottime vendite. Chi lo sa… In ogni caso è ovviamente un discorso pensato in ottica dei grandi numeri del mercato globale e non sulle vendite relative alla cerchia dei Geek. Io so bene cosa farò quando uscirà.

Voi che idea vi siete fatti sull’argomento?

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

Ti potrebbe interessare anche...