Micron uccide Lexar

Le schede di memoria Lexar oggi sono ufficialente morte. La loro fine è stata decretata da Micron, la società che controlla Lear, la quale ha annunciato che l’intera attività è in chiusura.

“La decisione è stata presa per far si che la società riesca a concentrarsi su opportunità più concrete in mercati e canali con un valore più elevato”, così scrive Micron sul suo sito.

Oltre alle schede di memoria si fermeranno anche altri prodotti, come le unità flash USB, lettori di schede di memoria e unità di memoria. Micron non esclude la possibilità di vendere tutto o parte dell’attività Lexar e fonti dicono che ci sono già dei potenziali acquirenti.

 

Scritto da

Mi riprometto ogni volta di non cadere nel vortice tecnologico, ma è più forte di me. Accanito sostenitore e utilizzatore degli smartwatch, fitness tracker e tutto ciò che monitora e controlla.

Ti potrebbe interessare anche...