MediaTek Helio X30, 10 core per 10nm

Mediatek svela al Mobile World Congress il nuovo nato, Helio X30. Il nuovo processore di punta della famiglia Helio, dedicato ai moderni smartphone, entra nella fase di produzione in serie.

Helio X30 combina l’architettura Tri-Cluster a 10 core di Mediatek con il primo chipset da 10nm, il tutto per garantire, secondo la casa madre, il 50% di risparmio energetico ed il 35% di prestazioni in più della precedente generazione.

Le migliorie introdotte dal nuovo chip comprendono:

  • Architettura Tri-Cluster a 10 core e 10nm progettata per performance estreme: due ARM Cortex-A73 da 2,5 GHz, quattro ARM Cortex-A53 da 2,2 GHz e quattro ARM Cortex-A35 da 1,9 GHz.
  • Modem LTE WorldMode Cat.10 per soddisfare le esigenze di velocità degli utenti con una connettività trasparente che supporta tre Carrier Aggregation (3CA) in downlink e due Carrier Aggregation (2CA) in uplink per lo streaming di contenuti ad alto volume.
  • Imagination PowerVR Series7XT Plus con 800MHz di clock, una GPU realizzata su misura per MediaTek Helio X30 che permette di risparmiare fino al 60% di energia aumentando le performance fino a 2,4 volte rispetto alla GPU del MediaTek Helio 20.
  • Capacità multimediali integrate per esperienze di nuova generazione. È il primo SoC mobile del settore a proporre sugli smartphone la decodifica video 4K2K 10-bit HDR10 basata su hardware efficiente in termini di consumi energetici. La fotocamera propone uno zoom ottico 2x all’interno di un fattore forma supersottile.

Ulteriore novità è quella introdotta con la nuova tecnologia CorePilot 4.0, capace di gestire in modo intelligente le risorse garantendo prestazioni ottimali in ogni ambito. Gestendo in modo intelligente il multitasking, si riescono a mantenere delle temperature di esercizio basse. Il tutto si traduce in una superiore autonomia e in performance più elevate.

MediaTek Helio X30, il processore studiato per gli smartphone che verranno

Il processore Helio X30 permette di sfruttare nuove funzioni multimediali come: ClearZoom e Temporal Noise Reduction (TNR). ClearZoom garantisce uno zoom preciso e pulito al momento dello scatto o della ripresa video; TNR riduce il rumore presente nelle riprese video, salvaguardando i dettagli delle immagini. Ulteriore mano è data dalla tecnologia VPU (Vision Processing Unit) che permette di far dialogare CPU e GPU nelle operazioni multimediali, garantendo una minor dispersione di energia e quindi salvaguardando la durate della batteria.

MediaTek e Nokia insieme per il 5G

Ulteriore notizia è quella che vede MediaTek collaborare con Nokia per lo sviluppo delle prossime reti 5G. Le due società stanno collaborando attivamente alla standardizzazione 5G in linea con il Third Generation Partnership Project (3GPP).

La collaborazione è mirata a sviluppare una piattaforma pre-commerciale conforme agli standard per la tecnologia di comunicazione 5G New Radio per l’inizio del 2018. L’obiettivo finale è il roll-out di una rete 5G-ready da parte di Nokia combinata con un system-on-chip (SoC) 5G realizzato da MediaTek per introdurre nuovi dispositivi sul mercato più rapidamente e promuovere la prossima fase dell’innovazione mobile grazie alla tecnologia 5G.

Nokia e MediaTek lavoreranno insieme per assicurare che rete e chipset presente nei dispositivi siano strettamente integrati per concretizzare quanto il 5G promette a consumatori e operatori del settore. Il chipset MediaTek sarà ottimizzato in termini di modem, radio, elaborazione dei dati e applicazioni, come quelle multimediali, che possono trarre vantaggio dalle prestazioni del 5G.

 

Scritto da

Mi riprometto ogni volta di non cadere nel vortice tecnologico, ma è più forte di me. Accanito sostenitore e utilizzatore degli smartwatch, fitness tracker e tutto ciò che monitora e controlla.

Ti potrebbe interessare anche...