LG G8s ThinQ

LG G8s ThinQ, una settimana d’amore e d’accordo

Pubblicare le mie impressioni su uno smartphone in prova dopo solo una settimana non è una cosa che faccio abitualmente, ma LG G8s ThinQ val bene un’eccezione.

LG G8s ThinQ

LG G8s ThinQ, la sorpresa che non ti aspetti

In effetti i primi giorni con questo LG G8s ThinQ stanno rivelando un dispositivo veramente sorprendente, non solo per il suo comparto fotografico, provato un paio di giorni fa e che ha dato risultati decisamente buoni, se non ottimi, nonostante un numero di Mpx non eccezionale. Ma il miglioramento ottenuto con le riprese del sensore grandangolare, ad esempio, dimostra l’impegno degli ingegneri LG e come non citare l’eccellente stabilizzazione ottica che permette di utilizzare il massimo ingrandimento dello zoom senza necessariamente usare un treppiede?

LG G8s ThinQ

Un’altra sorpresa è il display; i 6,2 pollici dello schermo P-OLED (Plastic OLED), si dimostrano perfetti per visibilità e fruizione dei contenuti multimediali. Certo, il notch alla sommità è sicuramente importante, ma considerando la tecnologia dell’Air Motion che implementa, non se ne poteva fare a meno. Ecco, se proprio devo fare degli appunti, essi sono rivolti proprio all’Air Motion ed al display. Pur ritenendo tale tecnologia no-touch interessante in senso assoluto (solo un paio di anni fa si sarebbe parlato di fantascienza), trovo difficile l’applicazione pratica nell’uso quotidiano. Sicuramente c’entra molto l’abitudine ad interagire con lo smartphone in maniera fisica, ma devo confessare che, a parte qualche prova per gli amici, non l’ho mai utilizzata.

LG G8s ThinQ

Il secondo appunto di cui vi dicevo è per la luminosità dello schermo, sempre un gradino sotto quella dei miei iPhone X e Galaxy S10+ (il migliore in assoluto), ad esempio, abituali compagni di viaggio. Si tratta di quisquiglie, ma è giusto sottolinearle. Anche la visibilità sotto la luce diretta del sole è leggermente difficoltosa ma è giusto dire che ci sono concorrenti che fanno decisamente peggio. In compenso lo Snapdragon 855 ed i 6 GB di RAM rendono lo smartphone estremamente reattivo e veloce in ogni situazione, senza lag o problemi a gestire il multitasking più impegnativo. Ho solo notato una tendenza al surriscaldamento quando LG G8s ThinQ è sotto stress da iper lavoro. Per fortuna la cover in dotazione isola bene, altrimenti tenerlo in mano senza protezione potrebbe essere un problema.

LG G8s ThinQ

L’ultimo aspetto da considerare di questo primo, breve resoconto su LG G8s ThinQ è rivolto alla sua batteria da 3550 mAh. La capacità non è fra le più elevate, soprattutto se comparata con quella dei concorrenti Made in China (qualcuno ha detto Xiaomi?), ma l’ottimizzazione rende il consumo qualcosa di cui non ci si deve preoccupare, neanche con il mio utilizzo classico da telefono aziendale. Si arriva tranquillamente alla fine della giornata con il 20-25% di carica residua e con 5 ore abbondanti di display acceso. Ottima la possibilità della ricarica wireless anche se, non capisco perchè, durante la ricarica sulla basetta (con e senza cover) il telefono scalda parecchio.

LG G8s ThinQ

Insomma… Come avrete capito se siete arrivati fin qui nella lettura, LG G8s ThinQ mi sta piacendo molto ed ogni giorno si dimostra un compagno di viaggio affidabile e versatile. Speriamo che il tutto sarà confermato dalla recensione finale ma, come si dice “Chi ben comincia…

LG G8s ThinQ

 

 

 

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?