La Cina al primo posto per violazioni del copyright

Con uno studio che ha portato all’analisi di oltre 10.000 casi, l’azienda Copytrack ha trovato i 10 paesi con il più alto tasso di violazioni dei copyright. Al primo posto troviamo la Cina, che ha il livello più alto di violazioni; seguono a ruota Francia e Stati Uniti.

Marcus Schmitt CEO dell’azienda dice:

“La maggior parte dei nostri clienti sono molto sorpresi di trovare le loro immagini usate illegalmente”. “Il furto di immagini avviene ovunque e viene commesso da persone private, blogger, riviste e aziende. Ovviamente in alcuni paesi, la proprietà creativa è meno rispettata “.

L’azienda afferma, però, che il 35% dei casi vengono risolti con una semplice richiesta di pagamento, mentre il 55% viene pagato solo dopo aver fatto reclamo.

Scritto da

Mi riprometto ogni volta di non cadere nel vortice tecnologico, ma è più forte di me. Accanito sostenitore e utilizzatore degli smartwatch, fitness tracker e tutto ciò che monitora e controlla.

Ti potrebbe interessare anche...