Huawei

Huawei scrive agli sviluppatori Android

In attesa di sapere cosa succederà alla scadenza dei 90 giorni previsti dal ban presidenziale, Huawei cerca vie alternative all’utilizzo di Android.

Huawei

Huawei e le strade alternative

Il fatto che la casa cinese sta lavorando alacremente allo sviluppo del suo sistema operativo, è testimoniato dalla comunicazione (assolutamente privata, ma “scovata” da un membro di XDA) che è stata inviata agli sviluppatori Android. In pratica Huawei chiede ai developer di pubblicare le loro applicazioni su AppGallery, lo store proprietario del brand.

Huawei

Oltre ad arricchire di contenuti il proprio store, con questa mossa Huawei cerca di mantenere l’obiettivo di diventare il maggior costruttore di smartphone al mondo, posizione attualmente detenuta da Samsung. Ovvio che il previsto raggiungimento di tale risultato entro la fine di quest’anno debba essere rivisto, proprio a causa del ban che sta (anche se Huawei dichiara di non aver ridotto la produzione) condizionando la vendita degli smartphone cinesi. Attualmente si calcola che Huawei venda tra i 500 e 600 mila smartphone al giorno in tutto il mondo.

Huawei

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?