Google Pixel 4a, test foto & video @TheGeekerz

Lo so, lo so… Sono in terribile ritardo con le prove del Google Pixel 4a ma, nonostante le mie difficoltà ecco come se la cava il “piccoletto” con foto e video.

Google Pixel 4a, chi l’ha detto che servono tante fotocamere?

Fotocamera anteriore da 8 Mpx f/2.0 e 12 Mpx f/1.7, quetsa la dotazione fotografica del Pixel 4a e, credetemi, non si sente la mancanza di altro se non, forse, di un buon sensore grandangolare. Il Pixel 4a dimostra che, quando si lavora con dovizia ed applicazione sull’interazione HW/SW, non servono mille artifizi per ottenere foto di qualità. Ed è proprio questo sapiente mix che il Pixel 4a sfrutta alla perfezione. Sembra incredibile che si possa assistere alla completa gestione di colori e luci di alto livello grazie all’HDR+ che gestisce perfettamente anche le situazioni più “difficili”. Ecco qualche esempio in diverse condizioni di luce, all’interno ed all’esterno.

Pur, come detto, con un solo sensore posteriore, anche la gestione delle esposizioni a 1X, 2X e 7X (il massimo ottenibile digitalmente) sono una sorta di miracolo.

Ma, continuando sulla falsariga precedente, il vero miracolo, almeno secondo il mio parere di incompetente senza speranza, sono gli scatti in modalità “ritratto”. In questa situazione, senza una lente dedicata allo scopo, come altro spiegare se non con un “miracolo” tecnologico il risultato ottenuto, anche in versione selfie? Giudicate voi.

Una particolarità interessante. Il Pixel 4a continua nell’elaborazione dell’immagine acquisita anche dopo alcuni secondi dallo scatto, pur non impedendo di procedere con l’utilizzo della fotocamera. In più, grazie ad uno slider che compare sul display, poco prima dello scatto è possibile regolare manualmente il contrasto luci ed ombre. E a proposito di gestione dei colori, guardate qui che roba, pur in condizioni di luce non certo ottimali (come sempre, per quanto riguarda i fiori, ringrazio il mio amico Mario del negozio “Il fiore all’Occhiello” di Nichelino).

Ottimo risultato anche con le foto in modalità notturna.

Dulcis in fundo, i video. Anche qui, grazie alla stabilizzazione che fa egregiamente il proprio lavoro, la registrazione in 4K @30fps risulta di ottima qualità, meglio di tanti “presunti” top di gamma. La fotocamera anteriore registra il FullHD e quello che colpisce è l’equilibrio nella gestione di contrasti, colori, luci ed ombre. Ottimo lavoro Pixel 4a.

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: