Xperia

Gli smartphone Xperia ed il pluripremiato regista Mateo Willis insieme per raccontare un mondo straordinario

Il pluripremiato regista Mateo Willis – vincitore di prestigiosi riconoscimenti, tra cui Emmy e BAFTA, e autore di alcune delle sequenze più coinvolgenti dedicate alla natura di Blue Planet II, Planet Earth II e Frozen Planet – ha collaborato con film-maker di tutto il mondo per creare un film interamente girato con smartphone Xperia e totalmente alimentato in modalità crowdsourcing dai filmati degli stessi.

Xperia

Gli smartphone Xperia diventano una macchina da presa

40 film-maker indipendenti provenienti da diverse parti del mondo hanno unito le forze per realizzare un corto montato dal cameraman e regista Mateo Willis, noto per il suo lavoro nella serie di BBC Blue Planet 2.
Tutti i contenuti sono stati girati utilizzando esclusivamente smartphone Xperia e le loro feature, tra cui Super slow motion, Predictive Capture, SteadyShot™ e riprese in 4K.
Il filmato di sette minuti che celebra i momenti di meraviglia quotidiana è ora disponibile online.
Dalle sapienti intuizioni del film-maker, 5 spunti utili per immortalare i paesaggi e la natura.

40 videomaker indipendenti da ogni parte del mondo sono stati scelti da Sony Mobile e Mateo Willis per girare una serie di filmati con cui accompagnare gli spettatori in un viaggio visivo in luoghi meravigliosi del pianeta, servendosi dell’incredibile fotocamera Motion Eye™ disponibile sui dispositivi flagship della serie Xperia, tra cui Xperia XZ1. I contenuti raccolti sono stati curati e montati da Mateo Willis per dare vita a “The Journey”, oggi diffuso per la prima volta a livello mondiale su YouTube e sul sito Xperia.
Il film-maker Mateo Willis commenta: “The Journey è un progetto complesso ed entusiasmante sotto diversi aspetti. Ero abituato a portare con me grandi quantità di attrezzature fotografiche, mentre in questo caso ogni fotogramma del film è stato girato utilizzando esclusivamente smartphone Xperia, che mi hanno stupito e si sono dimostrati perfettamente all’altezza di questo compito. Generalmente riesco a ottenere effetti come il Super slow motion solo con strumenti professionali di alto livello, mentre per questo progetto avevo tutta la tecnologia di cui avevo bisogno nel palmo della mano. È stato stupefacente!”.

Il film racconta diversi viaggi attorno al mondo: la fotocamera si muove percorrendo paesaggi urbani e parchi, scorrendo ai piedi degli alberi e lungo gli argini dei fiumi, passando per deserte distese di ghiaia, campi, oceani, immortalando attimi che sembrano avvenire contemporaneamente, nello stesso giorno. Ogni viaggio propone diverse prospettive sulla natura. Motivi visivi ricorrenti, così come pattern e forme, costituiscono un filo conduttore che lega ogni viaggio.
Mateo Willis spiega: “Questo film non è un documentario per un motivo ben preciso. Il pubblico non deve capire il viaggio o conoscerne i dettagli. Il compito che avevano tutti coloro che sono stati coinvolti in questo progetto era di usare il tema del ‘viaggio’ come primario motivo artistico e utilizzare gli smartphone Xperia per presentarlo agli spettatori in modo concreto. L’idea era di trovare momenti di bellezza mozzafiato che insieme potessero esprimere la meraviglia senza tempo del mondo della natura”.
Gli smartphone Xperia hanno rappresentato lo strumento perfetto per rendere tutto ciò realtà. Assicurano agli utenti varietà e flessibilità senza compromessi grazie a tecnologie di prim’ordine. Xperia XZ1 offre un intrattenimento immersivo grazie all’innovativa fotocamera Motion Eye™ e alla possibilità di registrare video in Super slow-motion fino a 960 fps. La funzione Predictive Capture inizia il buffering delle immagini un secondo prima che venga premuto il pulsante di scatto, permettendo all’utente di tornare indietro nel tempo e scegliere l’immagine che potrebbe essersi perso al momento di cliccare. La modalità intelligente SteadyShot™ garantisce video perfetti anche quando si tratta di primi piani o quando la fotocamera è impostata in modalità selfie. Come se non bastasse, è possibile immortalare il mondo in alta risoluzione con video 4K, con una risoluzione quattro volte superiore al Full HD. XZ1 Compact racchiude tutta la potenza che contraddistingue la famiglia Xperia in un formato compatto con display da 4.6” dotato di tutte le migliori feature del fratello maggiore XZ1. XZ Premium, infine, offre un intrattenimento visivo impareggiabile con il suo display 5.5” 4K HDR TRILUMINOS™ caratterizzato da colori, contrasto e nitidezza eccellenti.
La campagna è disponibile online e sui social è possibile seguire il viaggio di Xperia e Mateo Willias con l’hashtag #WorldofWow

Realizzare video sulla natura come un professionista: i consigli di Mateo Willis
Ma qual è il segreto per realizzare un video sulla natura di qualità e di forte impatto? Risponde a questa domanda Mateo Willis, che di seguito condivide alcuni importanti suggerimenti da tenere a mente per un risultato “straordinarioh”:
1) Raccontare una storia, lo storytelling è alla base di un video coinvolgente. Innanzitutto è necessario strutturare il filmato prevedendo un inizio, uno svolgimento e un finale, per poi visualizzare la storia, usando come traccia una lista di inquadrature stesa prima di iniziare con le riprese. Questo non significa non essere flessibile: se, da un lato, è bene non cominciare a girare senza avere un’idea di che cosa riprendere, dall’altro non bisogna ignorare la magia improvvisa che può capitare attorno a sé.
2) Creare il ritmo giusto, assicurandosi di mostrare un’azione che si ripete in modo regolare. Un uccello che si posa su un ramo, un’onda che si infrange sulla spiaggia, una figura che esce dall’inquadratura: includere nel girato questi o altri piccoli tocchi drammatici aiuta a creare un ritmo. Inoltre, semplificare le immagini aiuta a renderle più immediate.
3) Montare il girato in maniera efficace è tutto! Lo storytelling punta a coinvolgere l’immaginazione dello spettatore: per farlo con successo è bene non sforzarsi di raccontare una storia con un’unica ripresa. Meglio raccogliere più filmati da montare successivamente, cercando di dare un’impressione costante di continuità e coerenza.
4) Sperimentare per trovare il proprio stile. Sperimentare diversi soggetti, stili e tecniche è fondamentale per creare un contenuto davvero unico e comunicare una prospettiva nuova. Procedere per tentativi consente, inoltre, di capire che cosa funziona e che cosa no e di arrivare a definire il proprio stile, inteso come un insieme di aspetti, compresi il montaggio e la scelta del soggetto, delle luci, della prospettiva, della musica.
5) Imparare a giudicare e spiegare il proprio lavoro. Imparare a guardare il proprio lavoro con un occhio critico e onesto è fondamentale per riuscire a comunicarlo al meglio, in modo efficace e rapido, e spiegare la rilevanza del proprio progetto.

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

Ti potrebbe interessare anche...