Galaxy Note FE

Galaxy Note FE potrebbe arrivare in altri paesi

Come ampiamente noto, dalla settimana scorsa, Samsung ha iniziato le vendite del Galaxy Note FE (Fan Edition) in Sud Corea, la versione riveduta e corretta del Galaxy Note 7, ritirato dal commercio per i noti problemi alle batterie che ne causavano l’esplosione.

Galaxy Note FE

Il Galaxy Note FE è, in pratica, un Galaxy Note 7 a tutti gli effetti, eccetto per alcune differenze che Samsung ha previsto onde evitare pericolosi incidenti. Se mi passate la pessima battuta, i tecnici coreani hanno preferito “non giocare con il fuoco” un’altra volta. Secondo il giornale The Korea Herald, Samsung avrebbe previsto di vendere, solo nel paese asiatico, non più di 400.000 esemplari di Galaxy Note FE, ad un prezzo di circa 540 €. Lo stesso giornale, però, non esclude che la casa coreana stia pensando di lanciare il dispositivo anche in altri mercati, ad esclusione di quello statunitense, come espressamente dichiarato dai vertici Samsung. Secondo il The Korea Herald, il lancio potrebbe avvenire alla fine del mese di Luglio. Personalmente non credo che questo avverrà, quanto meno in Europa, visti i sempre più numerosi rumors che vedrebbero Samsung pronta al lancio del Galaxy Note 8 al prossimo IFA di Berlino.

Galaxy Note FE-Galaxy Note 7, le differenze principali

BATTERIA

Galaxy Note FE

Dopo aver individuato nella batteria e nei problemi legati alle tolleranze non rispettate, la causa principale dei problemi del Galaxy Note 7, il “nuovo” Galaxy Note Fe monta una batteria da 3200 mAh al posto di quella da 3500 mAh del modello ritirato dal commercio. Un sacrificio che si può sopportare se si vuole utilizzare un dispositivo che, di fatto, non ha fatto in tempo a mostrare tutte le sue potenzialità.

PROCESSORE

Galaxy Note FE

Qui, contrariamente a quanto fatto per la batteria, non c’è stato nessun cambiamento: il Galaxy Note FE monta lo stesso Exynos 8890 del vecchio modello.

DESIGN

Galaxy Note FE

Anche qui nessun cambiamento degno di nota, a meno di non voler considerare tale, la sparizione del marchio nello spazio sottostante la capsula. Sulla backcover risalta la scritta Galaxy Note FE, a ricordare che si tratta del modello “refurbished”.

INTERFACCIA

Galaxy Note FE

Come era logico aspettarsi, il Galaxy Note Fe sfoggia la nuova Samsung Experience U.I al posto della vecchia TouchWiz presente nel Galaxy Note 7. Un notevole passo avanti in termini di usabilità e stile.

BIXBY

Galaxy Note FE

Nonostante sia un mezzo fallimento, Bixby, l’assistente virtuale che Samsung ha lanciato con il Galaxy S8/S8+, fa la sua comparsa anche sul Galaxy Note FE. Ovviamente non c’è l’attivazione con il tasto fisico come sull’ultimo nato, ma lo si può richiamare via SW. Questa versione garantisce solo Home e Reminders, proponendosi come nulla di più che una copia di Google Now.

Cosa ne dite amici? Se il nuovo Galaxy Note FE arrivasse anche da noi lo comprereste?

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

Ti potrebbe interessare anche...