periferica portatile

Come trasformare un SSD in una periferica portatile

Io possiedo un SSD che avevo comprato per il mio vecchio PC, ma quando acquistai il mio attuale MacBook rimase inutilizzato. Mi sono quindi chiesto: perché non usarlo come una periferica portatile?

Nel mio caso, parto da un SSD Transcend da 1TB, ma può essere utilizzato un SSD di qualsiasi capienza. Ho deciso quindi di acquistare un Case, ponendo alcuni “paletti” nella mia scelta:

  • Interfaccia USB 3.0
  • Autoalimentato
  • Compatto
  • Economico

Mi sono, ovviamente, gettato su Amazon per cercare qualcosa che facesse al caso mio. Ho trovato questo interessante accessorio, che corrisponde a tutti i miei requisiti minimi, aggiungendo anche l’acquisto con Amazon Prime (ottimo plus, dato che odio pagare per le spese di spedizione).

Salcar 2.5 inch USB 3.0 HDD SDD Custodia, Contenitore, Adattatore, Borsa per 9.5mm 7mm 2.5″ SATA HDD e Hard Disk con USB 3.0 Cavo, strumento gratuito

periferica portatile

Si tratta del Case Salcar, compatibile con interfacce SATA III (ma anche I e II) di SSD o HDD da 2.5″. Si tratta di un dispositivo ovviamente 3.0, che permette di trasferire i dati fino a 5 Gbps, senza la necessità di un secondo cavo per l’alimentazione. Inoltre, misurando 12,5 x 8 x 1,5 cm, propone una struttura che ingombra poco di più dell’SSD stesso e il materiale plastico con cui è costruito contribuisce a contenerne il peso. Da tenere conto anche il rivestimento vellutato al suo interno, per far si che l’SSD non sia sottoposto a urti.

Nella parte posteriore, oltre all’attacco per il cavo USB 3.0, è presente anche una piccola levetta per il blocco/sblocco dell’apertura. Una volta sbloccato, per aprire il case si fa semplicemente scorrere la parte inferiore, facendo muovere automaticamente lo sportellino anteriore. Il fissaggio dell’SSD è ancora più semplice. Basta farlo scorrere all’interno del case e spingere leggermente per agganciare i connettori. Successivamente è solo necessario chiudere il case, collegarlo al cavo e poi al PC. Essendo un dispositivo Plug & Play, non sono necessari driver né su Windows né su Mac, come una qualsiasi periferica portatile.

Da SSD a periferica portatile in pochi secondi

Per ora ha quindi soddisfatto quasi tutti i miei requisiti minimi impostati nella ricerca, ma ne manca uno: il prezzo. Bene, su Amazon con spedizione Prime è possibile acquistare questo Case Salcar a soli 9.99€.

Con pochi euro ho finalmente ridato uno scopo al mio SSD.

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

Ti potrebbe interessare anche...