realme C35 in prova @TheGeekerz

È stato presentato ufficialmente qualche giorno fa ed il realme C35, nuovo entry-level della casa, è appena arrivato in prova qui a TheGeekerz.

realme C35, entry-level di sostanza

Il concetto di smartphone entry-level, soprattutto negli ultimi anni, ha subito un notevole cambiamento ed il realme C35, appena giunto sulla scrivania di TheGeekerz, ne è uno degli esempi più calzanti. La maggior parte degli utenti che decide di comprare un nuovo smartphone, escludendo i “malati di tecnologia” come me, non cerca ipersoniche prestazioni, materiali pregiati o fotocamere professionali. Molto più semplicemente, vuole un dispositivo che, oltre alla ovvia funzione di telefono e navigazione web, gli permetta di godersi i contenuti preferiti su un buon display, con un audio equilibrato, oppure di scattare foto da conservare nel proprio album dei ricordi o da condividere con gli amici sui principali canali social. Lo stesso tipo di utente chiede, inoltre, uno smartphone che non consumi quanto una Ferrari e che non sia uguale a decine di altri modelli e, di conseguenza, con un design ed un colore che gli permetta di distinguersi quando lo sfila dalla giacca. Per tutti questi motivi, i modelli alla base delle gamme si sono evoluti e in alcuni casi, come quello del realme C35, la stessa definizione finisce per essere molto stretta.

realme C35, smartphone dall’eccezionale rapporto qualità/prezzo tanto che questa versione che ho in prova, con 4 GB di RAM e 128 GB di memoria (espandibile con MicroSD), ha un prezzo ufficiale di 199€, offre tutto quello che serve (ed anche qualcosa in più) e promette grosse soddisfazioni a chi lo sceglierà. Diamo un’occhiata alla sua scheda tecnica:

  • Display: LCD IPS da 6,6 pollici, FullHD, luminosità 600 nits
  • Processore: Unisoc Tiger T616 (12 nm)
  • Scheda grafica: Mali-G57 MP1
  • RAM: 4 GB (esiste una versione da 6 GB che non è disponibile in Italia)
  • Memoria: 64/128 (versione in prova 128 GB) UFS 2.2, espandibile con MicroSD
  • Sistema operativo: Android 11, Realme UI 2.0
  • Fotocamere posteriori: principale 50 Mpx, f/1.8, 26mm (wide), 1/2.76″, 0.64µm, PDAF; macro 2 Mpx, f/2.4, profondità 0,3 Mpx, f/2.8
  • Fotocamera anteriore: 8 Mpx, f/2.0
  • Connettività: USB “C” 2.0, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, hotspot, Bluetooth 5.5.0, A2DP, LE, 4G, Dual-SIM
  • Extra: radio FM
  • Sicurezza: sensore impronte laterale, sblocco con riconoscimento 2D del volto
  • Batteria: 5000 mAh, ricarica rapida Dart a 18 Watt
  • Dimensioni: 164.4 x 75.6 x 8.1 mm
  • Peso: 189 grammi
  • Colori: Glowing Black, Glowing Green (versione in prova)

Come si può notare, il realme C35 sfoggia, coerentemente con la fascia di appartenenza, una dotazione eccellente. Ottima, in questo senso, la scelta di dotarlo di una batteria da 5000 mAh che supporta la ricarica rapida a 18 Watt, per ridurre drasticamente i tempi di ricarica. Forse l’unico appunto che mi sento di muovergli è di arrivare sul mercato ancora con Android 11 e l’interfaccia realme U.I. 2.0, ma mi auguro che l’aggiornamento ad Android 12 non resti una chimera.

Il design del realme C35 mi ha colpito molto positivamente, perché è quello che io vorrei per il mio top di gamma: linee squadrate che, oltre a facilitarne la presa in mano, gli garantiscono uno stile difficile da trovare in un entry-level. Inutile aspettarsi alluminio ed altri materiali premium; qui regna la cara, vecchia e sempre affidabile (anche se non proprio eco-friendly) plastica, che garantisce anche un ottimo contenimento del peso: il realme C35, infatti,  ferma l’ago della bilancia a soli 189 grammi, a tutto vantaggio della maneggevolezza. Un’altra freccia al suo arco è, senza ombra di dubbio, l’azzeccatissima scelta del colore. Si tratta di un verde acqua, che la casa chiama “Glowing Green”, molto elegante e, se mi passate il termine, decisamente rilassante alla vista. Speriamo non sia molto delicato, visto che nella confezione, stranamente, manca una qualsivoglia cover di protezione.

Su un supporto che oramai è diventato un tratto distintivo della produzione realme, il realme C35 offre un comparto fotografico in grado di soddisfare la maggior parte degli utenti. Troviamo un sensore principale da 50 Mpx, un macro da 2 Mpx ed uno di profondità per la funzione ritratto dall’insolita risoluzione di 0,3 Mpx. La fotocamera anteriore è da 8 Mpx; il SW di gestione, alquanto semplice, offre comunque le opzioni principali, compresa quella notturna e devo confessarvi che sono curioso di mettere alla prova le fotocamere del realme C35 per scoprire, dopo tanti prodotti premium provati e recensiti, quali risultati si possono ottenere.

La stessa curiosità la sento nei confronti del processore che, molto onestamente, confesso di non aver mai provato prima di questo realme C35. Ovviamente non mi aspetto le famose prestazioni ipersoniche citate in apertura, ma un comportamento senza lag o antipatici rallentamenti. Lo smartphone ha un prezzo ufficiale, in questa versione 4/128 Gb, di 199€ (179€ per quella 4/64 GB), ma in questi primi giorni di primavera possiamo aspettarci qualche offerta come QUESTA che permette già di risparmiare una trentina di Euro.

In questo momento il “mio” realme C35 sta terminando la classica configurazione, preparandosi alle prove che, come sempre, culmineranno nella recensione finale. Non dovete far altro che seguire TheGeekerz per restare sempre aggiornati sul nuovo entry-level di sostanza realme C35.

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: