Nothing Ear 1,100 fortunati possono già ordinarli

In attesa della presentazione ufficiale del 27 Luglio, da ieri 100 fortunati possono provare ad ottenere gli auricolari Nothing Ear 1.

Nothing Ear 1, ecco come provare ad ottenerli in anticipo

In occasione del lancio dei nuovi auricolari progettati dall’azienda di Carl Pei, gli ormai famosi Nothing Ear 1, è stata prevista una speciale offerta in collaborazione con il noto store StockX, che permetterà ai primi 100, selezionati in base alle loro offerte, di ottenere gli auricolari con una speciale serigrafia da 1 a 100 che li identificherà in modo univoco. Ecco l’annuncio ufficiale della speciale iniziativa.

 

Nothing Ear 1 è quasi arrivato! Manca solo una settimana al lancio, ma non potevamo più aspettare. Abbiamo deciso di collaborare con i nostri amici di StockX per rilasciare le prime 100 paia di Nothing Ear 1 a partire da oggi per il primo DropX di elettronica in assoluto!

The Nothing Ear 1 DropX sarà un’asta di due giorni che partirà lunedì 19 Luglio alle 14:00 BST. Per partecipare, basterà creare semplicemente un account StockX o accedere al proprio account esistente e fare un’offerta sulla pagina del prodotto DropX una volta che sarà attivo. Le offerte saranno accettate fino alla chiusura dell’asta mercoledì 21 Luglio alle 13:59 BST.

Una volta chiusa la finestra dell’asta DropX, le prime 100 offerte vinceranno Nothing Ear 1 al rispettivo prezzo di offerta e su ciascuna unità verrà inciso un numero da 1 a 100 in ordine del prezzo di vendita finale.

Abbiamo mantenuto il design dei Nothing Ear 1 top secret, ma stiamo svelando la custodia di ricarica degli auricolari sulla pagina DropX. Vai a dare un’occhiata!

E ricordati di unirti a noi il 27 Luglio alle 14:00 BST su Nothing.tech per la presentazione globale di Nothing Ear 1. Preparati per il #SoundOfChange.

 

E voi amici, avete già fatto la vostra offerta?

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: