LG G5

LG G5 la recensione

LG G5 è pronto al giudizio; è, infatti, il momento della recensione per uno dei dispositivi più attesi di questo 2016, presentato (come il suo principale concorrente Galaxy S7/S7 Edge, con il quale nei prossimi  lo metteremo a confronto) a Barcellona durante il l’ultimo MWC. Pronti per cominciare? Bene, andiamo.

CONFEZIONE

LG G5

La confezione di LG G5 è composta da due parti distinte che scorrono una dentro l’altra, creando il piacevole effetto che vedete nell’immagine. E’ giusto sottolineare che il dispositivo per i test manca degli auricolari, presenti nelle normali confezioni di vendita. All’interno, oltre alla manualistica di rito, troviamo il cavo USB/USB Type C ed il caricatore rapido da 5 Volt. Molto più corposo il manuale di istruzioni del modulo CamPlus che, in realtà fornisce le istruzioni di base ma, praticamente, in tutte le lingue del mondo 😀

LG G5

COSTRUZIONE & MATERIALI

LG G5

E’ d’obbligo una doverosa premessa: l’analisi dei materiali e della costuzione di LG G5 non può prescindere dalla scelta della casa di puntare sulla “modularità”, vero leit-motiv di questo dispositivo e dei suoi accessori. LG G5 è costituito da un monoblocco di alluminio sul quale si innesta la “slitta” della batteria (o dei moduli previsti). Nonostante l’accuratezza della lavorazione, non sfugge qualche imprecisione di troppo negli accoppiamenti (come si vede nell’immagine). LG G5 è, a tutti gli effetti, un prodotto premium ma, il trattamento dell’alluminio scelto dalla casa per renderlo resistente ai graffi (meno alle impronte digitali), lo rende di aspetto meno “importante” rispetto al concorrente citato prima o anche all’ultimo arrivato sul mercato HTC 10. Fatta la necessaria “critica”, possiamo evidenziare lo splendido display da 5,29 pollici che, nella parte superiore, presenta una leggera curvatura che rende molto elegante il dispositivo. Sulla back cover trovano posto il tasto d’accensione, che incorpora il rilevatore delle impronte digitali, le due fotocamere e, nello stesso spazio, il dual-tone flash led ed il sensore dell’autofocus laser. Da notare come LG abbia previsto di incassare leggermente questa sezione, in modo che il bordino che si forma protegga il tutto, evitando il contatto diretto con la superficie sulla quale il telefono è appoggiato.

LG G5

LG G5 è il primo dispositivo della serie che torna ad una dislocazione dei comandi di tipo classico; detto del tasto accensione sul retro, troviamo sul lato sinistro il bilanciere del volume ed il tastino che permette lo sgancio della slitta mentre, dalla parte opposta, è situato il carrellino porta NanoSim e MicroSD. Sulla parte inferiore troviamo il potentissimo altoparlante di sistema, la porta USB Type C ed il microfono principale; sulla parte superiore il jack da 3,5 mm, la porta infrarossi ed il microfono per la soppressione del rumore. Le dimensioni principali recitano 149.4 x 73.9 x 7.3 mm per un peso di 159 gr.

Il display è uno dei migliori mi sia capitato di provare. Si tratta di un Touchscreen IPS Quantum da 5.3” con risoluzione  1440×2560 pixel, 16M colori, 554 PPI e luminosità pari a 800NIT. Pur senza essere un SuperAMOLED, mostra una riproduzione dei colori molto reale, con neri profondi che in nessuna condizione tendono al grigio; integra la funzione “Always-On”, che permette di mostrare le notifiche senza la necessità di accendere lo schermo, a tutto vantaggio della durata della batteria. Sul bordo superiore, come detto leggermente rastremato, trovano posto i sensori di luminosità e prossimità, la fotocamera e la griglia dell’altoparlante in capsula.

LG G5

HARDWARE

LG G5

Anche LG G5 sfoggia l’ultimo prodotto di casa Qualcomm; troviamo, infatti, una CPU 64-bit Quad-Core 1.8GHz Snapdragon™ 820 con scheda grafica GPU Adreno 530. La RAM è da 4 GB e la memoria di sistema da 32 Gb con supporto a MicroSD fino a 2 TB. La batteria rimovibile è  da “soli” 2800 mAh, capacità che, se LG G5 è sottoposto ad un utilizzo particolarmente stressante, non consente di terminare la giornata, se non con una carica intermedia.

LG G5 Batteria

Sempre relativamente alla batteria, bisogna evidenziare che il particolare sistema di aggancio necessario per l’utilizzo sui moduli esterni, si basa su “dentini” di plastica che non sono proprio robustissimi. A Barcellona, durante la prima presa di contatto con LG G5, la hostess che mi aiutò nella ripresa del video, nella manovra di estrazione della batteria, ruppe uno dei famigerati dentini, rendendo, di fatto, inutilizzabile la batteria stessa.

SOFTWARE

La versione di Android di LG G5 è, ovviamente, Marshmallow 6.0.1 anche se, al momento attuale, l’ultimo rilascio delle patch di sicurezza, come potete vedere nell’immagine, è ferma allo scorso Marzo. La personalizzazione di sistema, meno invadente di altri modelli per fortuna, è la UX 5.0, che integra lo sblocco Knock-On (anche con codice), Quick memo e Capture+. Con l’ultimo aggiornamento rilasciato, LG (per fortuna) ha reintrodotto il drawer delle applicazioni che, nella prima versione di SW, era stato eliminato.

Nel video di LG, possiamo scoprire tutte le caratteristiche di UX 5.0.

MULTIMEDIA

LG G5

 

Alla fotocamera, anzi alle fotocamere (ben tre) di LG G5, ho dedicato un ampio articolo al quale vi rimando, caso mai ve lo foste perso. In questa sezione è impossibile non citare il potente altoparlante di sistema che, quando il brano lo prevede, può riprodurre audio Hi-Fi a 24 bit e 96,0 KHz; era dai tempi di HTC One M7 e M8, peraltro dotati di doppio speaker, che non ascoltavo un audio così chiaro, ricco di sfumature e perfettamente equalizzato in tutte e tre le bande sonore. Veramente una prestazione da primo della classe, decisamente superiore a tutti i suoi concorrenti che ho potuto testare. Inutile ribadire la qualità del display, che permette di godere dei contenuti video alla massima qualità immaginabile.

RICEZIONE & CONNETTIVITA’

 

LG G5

Trattandosi di un top di gamma, LG G5 è dotato di tutto quanto necessario per mantenere la connessione con il mondo esterno: LTE Cat 6 (300/50Mbps) Penta-Band (800/900/1800/2100/2600 MHz) e, dove il servizio lo permette, anche in 4G+, WI-FI 802.11 a/b/g/n/ac Dual Band, Bluetooth 4.2 LE, USB Type C, porta IR, uscita Tv SlimPort 1080p. 60, DLNA, GPS + Glonass, NFC. Non manca assolutamente nulla. La ricezione (con nanoSim TIM) è esente da problemi, permettendo di chiamare/ricevere e navigare il web senza nessun problema. Ho voluto provare la SIM H3G per verificare quanto avevo notato con altri modelli LG a proposito di roaming. Anche in questo caso, il recupero della rete proprietaria non è immediato, ma decisamente più veloce di LG G4 provato l’anno scorso.

CONCLUSIONI

LG G5

 

Eccoci arrivati alla fine di questa lunga recensione, in ogni caso necessaria per “sviscerare” tutte i pregi ed i difetti di LG G5. Il dispositivo è senz’altro uno dei top di gamma dell’anno; la scelta della casa coreana di puntare sulla “modularità” (in arrivo, in questo senso, grosse novità anche da Motorola), lascia un po’ perplessi. Non tanto per la scelta in se, quanto per l’incertezza su cosa riserverà il futuro; sicuramente l’anno prossimo LG presenterà il successore di questo G5 (G6?), ma alzi la mano chi crede alla retrocompatibilità dei moduli “Friends” con il nuovo modello. Sarebbe un suicidio commerciale cui nessuna casa andrebbe mai incontro. Attualmente il miglior prezzo on-line di LG G5 è sceso ampiamente sotto i 500 € (QUI), una cifra che permette di entrare in possesso di un “signor” dispositivo che, fatta forse eccezione per il design e la qualità percepita dall’utente, non ha nulla da invidiare al suo principale concorrente.

LG G5

LG G5
88

Display

10/10

    Audio

    10/10

      Fotocamera

      9/10

        Costruzione & Materiali

        8/10

          Batteria

          8/10

            Pros

            • Audio
            • Display
            • Fotocamera
            • Modularità

            Cons

            • Batteria
            • Assemblaggio
            • Batteria

            Scritto da

            Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

            Ti potrebbe interessare anche...