Huawei

Huawei ha venduto HONOR ad un consorzio governativo

Dopo i tanti rumors dei giorni scorsi, oggi è arrivata la conferma: Huawei ha venduto HONOR, il subbrand creato qualche anno fa.

Pesano le sanzioni americane contro Huawei

Tanto tuonò che piovve! Credo che questo proverbio sintetizzi appieno quanto, ormai da settimane, si sussurrava nel web. Le pesanti sanzioni americane hanno costretto Huawei a “liberarsi” del marchio HONOR, brand creato quasi dieci nni fa per lanciare una serie di prodotti dedicati ad un target più giovane di quello che, abitualmente, sceglieva i prodotti Huawei. Secondo Huawei, il ban di Trump ha creato una situazione molto critica relativamente all’approvvigionamento del materiale tecnico necessario alla produzione di HONOR.

[adrotate banner="10"]

In ogni caso, la scelta di Huawei è tesa a preservare il marchio HONOR tanto che l’azienda è stata ceduta ad un consorzio governativo che ha sede a Shenzen, la stessa di Huawei ;-D Si tratta della Shenzhen Zhixin New Information Technology Co., Ltd., azienda specializzata in alta tecnologia posseduta, in parte, dal governo cinese. Secondo voi chi sarà mai il secondo proprietario?

Una volta che il passaggio di proprietà sarà completato, Huawei, secondo quanto comunicato, non avrà più nulla a che fare con la gestione del marchio HONOR che sarà totalmente in carico al nuovo proprietario.

Adesso non resta che aspettare come si muoverà il nuovo proprietario rispetto alla produzione di smartphone. C’è la speranza che con l’elezione del presidente americano Joe Biden, la situazione possa cambiare. Per questo dalla Cina si guarda con molta attenzione alle prossime mosse del governo americano.

Stay Tuned!

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: