HONOR View20, la recensione: smartphone “quasi” perfetto.

HONOR View20

699€
9.2

Autonomia

10.0/10

Display

9.0/10

Fotocamera

9.0/10

Costruzione, Materiali, Ergonomia

9.0/10

Prestazioni

9.0/10

Pros

  • Autonomia
  • Prestazioni
  • Fotocamera
  • Display
  • Hardware

Cons

  • Interfaccia Magic U.I.
  • Manca ricarica Wireless
  • Manca certificazione IP68
  • Altoparlante mono

Con HONOR View20, la casa cinese nata da una costola di Huawei, ha dato un deciso cambio di rotta alla sua filosofia, presentando un vero top di gamma. Dopo qualche settimana e le “follie pieghevoli” del MWC di Barcellona appena concluso, ecco la mia recensione.

HONOR View20, la confezione

HONOR View 20

Nessuna sorpresa nella confezione di HONOR View20 destinata ai media: all’interno di una bella scatola bianca con l’immagine del telefono in primo piano, troviamo lo smartphone, il cavo USB/USB “C”, la graffetta per il cassettino porta SIM e la solita cover in gomma trasparente. Come sempre, non sono compresi gli auricolari.

Costruzione, Materiali, Design, Ergonomia

HONOR View 20

HONOR View20 è molto più bello dal vivo che non come appaia in fotografia. Nella colorazione blu destinata all’Italia, la particolare lavorazione della cover posteriore in vetro mostra, quasi come scorresse sul pannello, una sorta di “V” che rende lo smartphone decisamente più “aggressivo” che elegante. Ma, da sempre, il target degli utenti di HONOR sono i giovani ed in questo caso mi sembra che l’obiettivo sia stato raggiunto: HONOR View20 si nota eccome! La costruzione non presta al fianco ad alcuna critica; il frame in alluminio opaco si integra al meglio con le parti in vetro ed il frontale, con l’iconico “buco” della fotocamera, mostra tutta la sua bellezza. In posizione classica il sensore delle impronte digitali; per fortuna, non è stato rimosso il jack da 3,5 mm per le cuffie.

Hardware & scheda tecnica

HONOR View 20

  • Schermo: 6,4” full HD+
  • CPU: Kirin 980
  • Scheda grafica: ARM Mali-G76MP10
  • RAM: 6/8 GB
  • Memoria: 128/256 GB
  • Fotocamera posteriore: 48 megapixel, Sony IMX586, f/1.8 + TOF 3D
  • Fotocamera frontale: 25 megapixel, f/2.0
  • Connettività: dual SIM, Dual 4G LTE, Wi-Fi 802.11 ac (2,4/5 GHz), Bluetooth 5 LE, GPS, NFC, USB Type-C
  • Batteria: 4.000 mAh con fast charging a 22,5W (4,5V/5A)
  • OS: Android 9.0 Pie con EMUI 9.0

Non c’è dubbio che la scheda tecnica di HONOR View20 descriva un autentico top di gamma che attinge a piene mani dalla dotazione del Huawei Mate 20 presentato qualche mese fa. Il processore è lo stesso ed in Italia arriva solo la versione da 8/256 GB, rispettivamente per RAM e memoria. Non è previsto il supporto alla MicroSD. Per evitare pericolosi rialzi di temperatura durante l’uso più estremo, quali, ad esempio, lunghe sessioni di gaming, è stato previsto un sistema di raffreddamento a liquido che, pur non essendo io un giocatore incallito, mi ha fatto rendere conto dell’evidente vantaggio. Non mancano il led di notifica (per quanto non molto evidente) ed il jack per le cuffie. Ovviamente tutti presenti i principali sensori; da questo punto di vista, HONOR View20 giustifica pienamente il suo prezzo. Tra i tanti punti di forza, analizziamo le pecche (assolutamente non così decisive) che giustificano il “quasi” del titolo: HONOR View20 manca della protezione ad acqua e polvere (IP68), la batteria da 4000 mAh, peraltro dall’autonomia che arriva, con qualche accorgimento, fino a quasi due giorni completi, non supporta la ricarica wireless e la mancanza del doppio speaker.

Software

HONOR View 20

Prima di applaudire alla nuova interfaccia di HONOR View20 meglio chiarire che, al di la del cambio di nome, la “Magic UI” ci troviamo di fronte alla solita EMUI dei dispositivi HONOR/Huawei, qui in versione 9.0 a supportare pienamente Android Pie. Le funzioni ci sono ed alcune sono veramente interessanti, come la possibilità di gestire tante opzioni di risparmio energetico, lo spazio privato dove “nascondere” i contenuti personali o la gestione delle password integrata con l’ID di Huawei. Purtroppo la “nuova” Magic UI continua a mantenere uno stile ed un design troppo da “cartone animato” (almeno per i miei gusti personali) e sarebbe il caso che si pensasse ad un deciso cambio di rotta per i modelli futuri.

Comparto fotografico

Prova completa QUI.

Prestazioni, autonomia e multimedialità

Kirin 980, 8 GB di RAM, scheda grafica Mali G76 MP10, supporto alla tecnologia GPU Turbo e sistema di raffreddamento a liquido regalano a HONOR View20 prestazioni da urlo. Non ci sono lag, non ci sono rallentamenti, non ci sono problemi di smaltimento del calore generato sotto sforzo. Come detto, nel nostro paese questa è l’unica versione disponibile e l’usabilità ne guadagna senza alcuna ombra di dubbio. Ottimo il display da 6,4 pollici con risoluzione FullHD+, che rende estremamente piacevole il godimento dei contenuti multimediali. Qualche appunto solo alla già citata mancanza dell’audio stereo.

Connettività e comparto telefonico

HONOR View 20

Anche da questo punto di vista, HONOR View20 regala soddisfazione massima. Non manca nulla: WI-FI dual-band, Bluetooth 5.0, NFC, presa USB “C” 3.1 che, come su Huawei Mate 20, permette di utilizzare lo smartphone in modalità desktop sul PC. Non manca un ottimo GPS a doppia frequenza ed il supporto alla doppia SIM con LTE di Cat. 18. Non c’è modo di verificare come funziona la modalità Link Turbo che, combinando connessione WI-FI e LTE, dovrebbe garantire altissime velocità di navigazione ma, allo stato attuale non è supportata da nessun operatore telefonico europeo. Sempre da lodare la scelta di mantenere il jack da 3,5 mm per le cuffie. Senza problema alcuna la qualità telefonica e la navigazione in 4G+. L’unica cosa alla quale bisogna fare l’abitudine è la posizione della capsula auricolare, posta all’estremo superiore e incastrata fra scocca e vetro che obbliga a tenere il telefono più in basso sull’orecchio di quanto si è abituati con altri smartphones. Niente di così problematico dopo le prime due/tre chiamate.

Considerazioni finali

HONOR View 20

Per un dispositivo arrivato dalla neve, non poteva esserci immagine migliore per chiudere questa recensione. HONOR View20 passa l’esame senza il minimo problema. Certo, il prezzo di lancio mette il dispositivo in una posizione da autentico top di gamma, come mai era successo prima nella storia della produzione del brand cinese. Ma contenuti, dotazione, design, materiali e prestazioni giustificano ampiamente l’esborso. Dopo qualche settimana, in ogni caso, il prezzo originale di 699€ è già sceso di parecchie decine di Euro e QUESTA su ebay è l’offerta migliore che ho trovato in rete.

HONOR View 20

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

Ti potrebbe interessare anche...