E’ il gran giorno del rilascio ufficiale di Android 11

Come avete potuto leggere in QUESTO articolo, oggi è il giorno del lancio ufficiale di Android 11, la nuova versione dell’OS di Mountain View.

Android 11, i cambiamenti richiesti dagli utenti

Dopo le versioni test rilasciate nei mesi scorsi, oggi è il giorno della versione ufficiale di Android 11 che, come sempre, raggiunge prima i dispositivi made in Google (dal Pixel 2 in poi) ed alcuni pochi e selezionati dispositivi cinesi (Xiaomi Mi 10, Mi 10 Pro, OnePlus 8 i primi). Google non ha fatto mistero di aver ascoltato attentamente i suoi utenti per approntare le noità principali della nuova versione del suo sistema operativo, Android 11 appunto. Vediamo le novità principali.

Android 11: conversazioni.

Tutte le notifiche delle conversazioni (messaggi, WhatsApp, ecc) saranno raccolte in un apposito spazio definito “conversazioni”. In questo modo l’utente avrà immediatamente sott’occhio tutti i messaggi ricevuti.

 Android 11: le bolle.

[adrotate banner="10"]

Anche in questo caso Android 11 punta alla massima efficienza. Grazie alle “bolle” sarà possibile replicare immediatamente ai messaggi ricevuti direttamente dalla homepage senza l’obbligo di aprire l’applicazione (per ora la compatibilità è con “Messaggi” e “Telegram“) interessata dalla notifica.

Android 11: smarthome e registrazione video.

Arriva, finalmente in modo nativo, la possibilità di registrare quanto abbiamo sullo schermo, funzione molto utile per tantissimi utenti. Android 11, inoltre, mostra l’attitudine alla gestione dei dispositivi tipicamente “smarthome”; sarà possibile, infatti, con una pressione prolungata del tasto di accensione di accedere alla gestione dei dispositivi presenti in casa. Una comodità enorme, non pensate?

Android 11: i comandi multimediali.

Anche i controlli multimediali sono stati rinnovati, semplificando il passaggio senza interruzioni della riproduzione musicale tra dispositivi e anche da app diverse.

Fra le altre novità troviamo una nuova gestione dei “permessi” che, ad esempio, saranno resettati se non si utilizza l’applicazione per tanto tempo o di concedere le autorizzazioni una volta sola. “Android Auto” adesso, per le automobili compatibili, sarà anche in versione wireless. Previste nuove funzionalità per Google Pay, la possibilità di gestire differenti profili (lavoro/svago ad esempio) e specifiche funzionalità per i Google Pixel. Pronti, se potete, a scaricare ed installare Android 11?

 

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. Devo aggiungere altro?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: