Affinity Photo per iPad | ora si che il fotoritocco non è più un limite

Affinity Photo è un software già presente su OSX e rappresenta la vera alternativa a Photoshop. Molto apprezzata dagli utenti Mac per il fatto che essendo ottimizzata e sviluppata su ambiente Apple, essa riesce ad offrire delle prestazioni migliori, pur mantenendo temperature basse rispetto alla controparte Adobe.

Oggi, però, io voglio soffermarmi su Affinity Photo per iPad, che sto provando e usando in ambito lavorativo da qualche settimana. L’interfaccia rispetto a Pixelmator (altra valida applicazione per il fotoritocco e non solo) risulta molto simile a Photoshop. Ottima la possibilità di integrare la gestione e post-produzione di file RAW direttamente nell’applicazione, il che rende l’iPad Pro (insieme ad una Apple Pencil eventualmente) un valido alleato per quelle sessioni di shooting in esterna dove può essere difficile trovare una connessione wifi, o il semplice portare un laptop nello zaino risulta scomodo.

Il programma è estremamente completo, permette di creare maschere, regolare curve, applicare filtri e quant’altro. Io per completezza vi rimando alla playlist di Affinity Photo proprio su iPad per farvi scoprire e spiegare per bene tutte le funzionalità.

Scritto da

Mi riprometto ogni volta di non cadere nel vortice tecnologico, ma è più forte di me. Accanito sostenitore e utilizzatore degli smartwatch, fitness tracker e tutto ciò che monitora e controlla.

Ti potrebbe interessare anche...