Samsung

Samsung potrebbe anticipare il lancio di Galaxy S8

Il fallimento dovuto alle batterie difettose del Galaxy Note 7, potrebbe indurre Samsung ad anticipare il lancio del Galaxy S8.

Non passa un solo giorno, ormai, senza che nuovi casi di esplosioni di Galaxy Note 7 siano riportati dai media internazionali. E’, quindi, la parola “fallimento” quella che ricorre più frequentemente sui maggiori canali di informazione mondiali in riferimento al phablet coreano. Un vero peccato, visto che Galaxy Note 7, al di là di un prezzo fuori portata per la grande maggioranza degli utenti, si presentava come un vero e proprio “Market Killer”. Senza considerare che al danno si aggiunge la beffa della concomitanza del lancio sui mercati mondiali del nemico di sempre, quell’iPhone 7/7Plus che proprio dopodomani sarà (scorte permettendo) disponibile anche nel nostro paese. Samsung non può certo piangersi addosso e così, a dar retta ai rumors degli ultimi giorni, sembra che la casa coreana possa anticipare l’arrivo, o quanto meno la presentazione, del suo prossimo flagship: il Galaxy S8.

Galaxy S8

Il prossimo dispositivo della serie Galaxy S, sempre secondo i ben informati, dovrebbe essere ancora declinato in due modelli, identificati dalle sigle SM-G950 e SM-G955. Come è facile intuire, si dovrebbe trattare di due varianti simili ma dalle dimensioni diverse, proprio come gli acerrimi rivali di Apple. Si parla di uno schermo con risoluzione 4K (?) e di un design che riprenderebbe lo stile Dual-Edge del “povero” Galaxy Note 7. Contrariamente alla serie Note, fino all’anno scorso, il lancio dei dispositivi della serie Galaxy S è sempre avvenuto in concomitanza con il MWC di Barcellona, la cui nuova edizione prenderà il via il prossimo 27 Febbraio, e così dovrebbe essere anche per Galaxy S8. I maggiori analisti di mercato, però, sembrano concordi nel pensiero che Samsung debba subito mettersi al lavoro per definire il nuovo modello, vista l’impossibilità di recuperare, anche per l’effettiva mancanza del tempo materiale a completare il richiamo e la sostituzione di tutti i Galaxy Note 7, dal fallimento dovuto “battery gate”.

Con più di 70 casi di esplosioni di Galaxy Note 7 (l’ultimo proprio qualche ora fa) ufficialmente denunciati, con una campagna di richiamo dei modelli che è solo all’inizio e con la vendita ufficiale che, praticamente, in Europa non è neanche cominciata, non è fantascienza pensare che Samsung possa decidere di anticipare, magari con un evento mondiale dedicato, la presentazione del Galaxy S8. Sperando che, nel frattempo, il processo di produzione delle batterie sia stato sottoposto ad attenta analisi e revisione; difficilmente Samsung potrebbe reggere di fronte ad un altro “successo esplosivo”.

Scritto da

Coordinatore Infermieristico per professione... Blogger per passione. devo aggiungere altro?

Ti potrebbe interessare anche...