playstation now

Playstation Now confermato su PC

Playstation Now è il servizio di gaming on demand con cui Sony ha deciso di mettere a disposizione i vecchi titoli PS3 su Next-Gen. E non solo…

Ad aprile era stata, infatti, avviata la beta in alcuni paesi europei (Italia ovviamente esclusa) di questo interessante servizio su PS4. La console Next-Gen di Sony (ormai più che “Next” è “Current-Gen”) non è infatti retrocompatible con i titoli della PS3, come non lo era neanche l’XBOX One al lancio. A differenza del prodotto Microsoft, che in seguito ha implementato la compatibilità, la PS4 continua ad essere “limitata” ai soli titoli nativi.

Playstation Now non è però solo un servizio di gaming on-demand per console. Si tratta di un prodotto con cui portare i vecchi titoli PS3 anche altrove: ad esempio su PC. I gamer accaniti, che hanno da sempre rifiutato le console, potranno presto gustarsi titoli storici come i primi Uncharted o i God of War.

Nella giornata di oggi Sony ha infatti confermato che sarà presto rilasciata un’app per computer in Europa e a seguire negli States. Questa permetterà di accedere ad una vasta libreria di circa 400 titoli. Ovviamente nulla è gratis, infatti è richiesto un abbonamento mensile di 20$.

Questi i requisiti minimi di sistema condivisi.

  • Windows 7 (SP1), 8.1 or 10
  • 3.5 GHz Intel Core i3 or 3.8 GHz AMD A10 or faster
  • 300 MB or more; 2 GB or more of RAM
  • Sound card; USB port

I dati fanno presagire l’assenza di un’app per Mac, mentre per quanto riguarda la connessione consigliata, Sony parla di almeno 5Mbps in download.

Playstation Now: Nathan Drake & co. arrivano su PC.

Sony introdurrà anche un accessorio pensato per questo servizio. Un adattatore wireless per il joypad Dualshock 4. Ovviamente non è un gadget strettamente necessario. Si potrà benissimo usare il cavo USB e godersi a pieno il Pad. In ogni caso, l’adattatore in questione verrà a costare circa 25$.

playstation now

L’Italia sarà tra i primi paesi a godersi l’app PC di Playstation Now?

 

fonte

Scritto da

Il blogging è il secondo lavoro, ma la tecnologia è la prima passione. TheBulgaroShow!

Ti potrebbe interessare anche...