madebygoogle

MadeByGoogle, cosa significa per Pixel e Android? – Editoriale

MadeByGoogle è l’hashtag con cui Google ha accompagnato il teaser trailer del suo nuovo Pixel. Il primo smartphone venduto veramente da Mountain View.

Ma quanto è importante questo slogan MadeByGoogle? Ma soprattutto, quanto è importante il modo in cui è stato proposto il promo?

Questo trailer (video in testa all’articolo), spiega semplicemente, ed in modo assolutamente diretto, quanto con i Nexus non è mai stato fatto. Questi smartphone (i Nexus) non sono mai stati altro che dispositivi di vari produttori i quali, aderendo al progetto Nexus, vantavano i benefici del supporto software direttamente da Google, che partecipava anche al riadattamento stilistico del telefono. Alla fine, in ogni caso, si trattava di smartphone LG, HTC, Huawei o Samsung, che vedevano apposto in secondo piano il marchio Google. Come fosse un certificato di qualità software.

4 Ottobre: Google Pixel sta arrivando

Il promo con cui Google anticipa la data del 4 Ottobre, giorno in cui i nuovi prodotti verranno svelati, mostra in modo grafico la metamorfosi che ha portato il colosso di Mountain View da quello che era il progetto Nexus a quello che saranno gli smartphone Pixel. La barra di ricerca (core business di Google) che lentamente diviene uno smartphone. Chi produce informazioni tramite le ricerche, diviene chi produce lo smartphone.

Una cosa tanto attesa e sperata fin dai tempi dell’acquisizione di Motorola da parte di Google. Un sogno che però mai si realizzò. Poi, ovviamente, anche nel caso dei Pixel, Google non sarà il produttore diretto: per quest’anno la scelta è caduta di nuovo su HTC.  Che sarà un semplice fornitore, un po’ come Foxconn è per Apple nella produzione di iPhone.

Ma come mai Google ha il bisogno di diventare produttore di smartphone e non più solamente fornitore di software?

Perché giocare al livello premium con il “pacchetto completo” come fa Apple, è molto interessante, ma soprattutto fortemente redditizio. Al tavolo di Apple giocano ovviamente già altri player, ma con un bilanciamento diverso. Samsung, LG & Co. portano l’hardware, il design, ma l’ecosistema è altrove. Ci hanno provato in tanti, ovviamente: Tizen, i vari store alternativi, servizi video e musicali. Tanti servizi e software integrati che sono nati, ma che poco dopo scomparsi. Google è l’unica ad avere un ecosistema software e di servizi potente e rilevante tanto quanto App Store & Co. Pari su alcuni aspetti, superiore in altri e inferiori in altri ancora.

La forza dell’ecosistema

La forza di Apple, che le permette di giocare alle sue regole nel TOP del mercato, sta proprio dove sono mancati tutti gli altri. Un forte e potente ecosistema di App e servizi, che viene fornito con i propri Smartphone, i quali hanno i propri processori e il proprio design. Tutto sotto il marchio di un’unica azienda.

Qui arriva MadeByGoogle. Google è la ricerca digitale nel mondo. Google è applicazioni. Google è Musica, Film e Libri. Google è anche il telefono su cui puoi trovare tutto questo. Tutto sotto il marchio di un’unica azienda. Suona familiare?

Apple questo lo fece in uno step solo (più o meno), facendo crescere iPhone assieme a tutto il “lunapark” che gli sta intorno. Samsung ed LG sono diventati grandi negli smartphone basandosi su Google e i suoi servizi, facendoli crescere in dimensione e rilevanza, arrivando, pero, al fallimento di tutti i progetti di accantonare Google per qualcosa di “fatto in casa”. Per la prima volta, per Google, si vedrebbe il processo inverso. Simbionte di hardware altrui, Android e l’ecosistema Play sono ormai cresciuti e, come fece il material design dal punto di vista grafico, si sta preparando a prendere “matericità”… Forma fisica.

MadeByGoogle is the new “Designed by Apple in California”

MadeByGoogle potrebbe (o aspira a) diventare il nuovo “Designed by Apple in California”. Un’affermazione di unicità e di integrità della totalità del prodotto. Dalla scocca, al cuore, al software e fino a tutte le “giostre” che girano attorno.

Sarà in grado Google di fare il percorso inverso e di vincere dove tutti (eccetto Apple) hanno fallito?

Personalmente me lo auguro… Perchè il mercato degli smartphone si farebbe ancor più interessante.

Scritto da

Il blogging è il secondo lavoro, ma la tecnologia è la prima passione. TheBulgaroShow!

Ti potrebbe interessare anche...