Huawei VR

Huawei VR svelato nella presentazione cinese

Huawei VR entra a far parte del portfolio Huawei, facendo la sua comparsa nell’evento cinese dei nuovi Huawei P9 e P9 Plus.

La scorsa settimana Huawei ha presentato, nell’evento mondiale di Londra, i nuovi dispositivi Top gamma 2016, Huawei P9 e P9 Plus. Come è norma per le grandi aziende, di cui Huawei ormai fa parte di diritto, dopo quello internazionale si susseguono i vari eventi locali, organizzati delle divisioni nazionali dell’azienda. Così è avvenuto anche in Cina, paese di origine del marchio.

In occasione di quest’evento, Huawei non ha presentato solamente i due dispositivi per il mercato smartphone, ma ha anche mostrato un prodotto che sancisce il suo ingresso in una nuova categoria, in forte sviluppo e dove tanti grossi player stanno entrando (o l’hanno già fatto).

Si tratta della categoria dei prodotti dedicati alla Virtual Reality ed il prodotto in questione è il Huawei VR.

Huawei VR

A differenza di LG, che ha scelto di sfruttare un form factor più compatto, Huawei ha seguito le orme di Samsung, proponendo un dispositivo abbastanza simile (come concetto) al Gear VR.

Huawei VR si basa, infatti, sull’utilizzo congiunto degli smartphone per funzionare, in particolare del loro display. La compatibilità è al momento ristretta ai soli P9 e P9 Plus, sfruttando l’ingresso USB Type-C per connettersi. Come Gear VR, anche Huawei VR propone un pad laterale per la gestione delle funzionalità una volta che il visore è indossato, mentre per quanto riguarda il movimento (che è ovviamente a 360 gradi) i sensori sono tutti al suo interno, senza bisogno di dover sfruttare quelli dello smartphone.

Un prodotto interessante, allo stesso livello della concorrenza Samsung per le funzionalità, ma che, a differenza di questo, lascia un piccolo dubbio sul risultato finale. Huawei VR, basandosi sui nuovi dispositivi della casa cinese, potrà sfruttare semplicemente dei display HD per operare, a confronto con gli schermi QHD usati da Samsung. Se nell’utilizzo normale del telefono la differenza non è così evidente, sul VR purtroppo lo sarà.

Al momento non sono state fornite informazioni sul prezzo, tanto meno su una data di lancio o note su quali mercati saranno interessati. L’unica certezza è che arriverà nel 2016.

Fonte

Scritto da

Il blogging è il secondo lavoro, ma la tecnologia è la prima passione. TheBulgaroShow!

Ti potrebbe interessare anche...