Gli attuali Nexus non riceveranno la funzione “Seamless Update”

Siete possessori di uno degli ultimi Nexus tra i quali 6P o 5X? Google ha una brutta notizia per voi.

Pochi giorni fa Google ha ufficialmente annunciato Android N, versione del robottino verde che porta alcune novità di rilievo nel panorama Android e che promette di rendere più semplice la vita di ogni utente che non vuole passare la propria giornata ad aggiornare applicazioni e sistema operativo.

Una delle novità presentate sul palco del Google I/O è la funzione “Seamless Update“, ovvero quella particolare feature che permette di scaricare gli aggiornamenti di sistema in una partizione dedicata della propria memoria senza interrompere l’uso dello smartphone, nè obbligare l’utente a riavviare il dispositivo. L’aggiornamento verrà, infatti, installato al primo riavvio dello smartphone, al modico prezzo di un tempo di avvio leggermente più lungo rispetto alla norma.

A quanto pare questa novità non arriverà sulla gamma Nexus attuale, ma neanche su qualsiasi altro smartphone Android presente attualmente sul mercato. La spiegazione, in realtà, è molto semplice: per poter utilizzare questa feature sono necessarie due partizioni della memoria, cosa attualmente impossibile da ottenere in uno smartphone Android tramite un semplice aggiornamento OTA. Inoltre, malgrado il fatto che basterebbe collegare il proprio smartphone al PC, gli svantaggi in termini di rischio sono troppo elevati (specie a danno degli utenti meno esperti) rispetto agli effettivi vantaggi.

Insomma, Android N porterà una carrellata di novità davvero interessanti, ma per poter utilizzare gli Seamless Update sarà necessario acquistare uno smartphone basato nativamente sulla prossima release software del robottino verde.

Ti potrebbe interessare anche...