Cynny Space – il Primo Cloud Object Storage Ecologico

L’azienda Cynny Space punta sul “green” e lo fa attraverso il suo cloud object storage ecologico.

Cynny Space è una startup italiana, la quale attraverso il suo provider di servizi lancia sul mercato la sua soluzione ecologica di cloud storage, consentendo di ottenere un consumo energetico tre volte inferiore rispetto alla tecnologia tradizionale.

Come tutti noi sappiamo, il cloud storage richiede dei server accesi h24, i quali ovviamente genereranno molto calore e devono, ovviamente, essere raffreddati, con un grande dispendio di elettricità. Il consumo in Europa di data center è aumentato del 40%, e se continuerà ad aumentare si raggiungeranno i 100TW/h nel 2020.

La soluzione adottata da Cynny è basata sull’uso della Tecnologia ARM, la stessa che troviamo negli smartphone e nei dispositivi IoT, con cui alimenta i propri micro-sever. Un server comune consuma tra i 60 e i 100 w, mentre il micro-server Cynny consuma 1,7W a pieno carico. Concretamente tale tecnologia consente un consumo di 0,004W per ogni GB gestito.

MicroServer_CynnySpace_cloud_ecologico

Ogni Terabyte gestito con il cloud storage eco-sostenibile, riduce le emissioni di CO2 di 74,8 kg all’anno rispetto alle tecnologie tradizionali di storage. In più generando meno calore riduce il consumo energetico per il raffreddamento dei data center.

L’azienda non si è fermata qui e ha fatto un ulteriore passo in avanti, permettendo al rack di essere alimentato con l’equivalente di due spine normali da utilizzo domestico; così facendo non ci sarà bisogno di incrementare l’infrastruttura per soddisfare la richiesta di energia.

Cynny offre una prova gratuita della propria soluzione per 30 giorni a chiunque sia interessato. L’iscrizione può avvenire tramite registrazione sul sito: cynnyspace

Scritto da

Mi riprometto ogni volta di non cadere nel vortice tecnologico, ma è più forte di me. Accanito sostenitore e utilizzatore degli smartwatch, fitness tracker e tutto ciò che monitora e controlla.

Ti potrebbe interessare anche...