Cavi USB Type-C, quale scegliere?

L’introduzione nel mondo degli smartphone (ma non solo) del nuovo standard USB Type-C ha introdotto un grande problema: come scegliere quello giusto.

I cavi possono sembrare tutti uguali, ma non lo sono e su quelli USB Type-C i rischi si moltiplicano, perché un cavo di pessima qualità può provocare danni anche ai terminali ai quali viene collegato, per questo motivo è opportuno valutare attentamente prima di procedere con l’acquisto. Ma come fare per non prendere una fregatura? Basta seguire le recensioni di Benson Leung, ingegnere software di Google, che i cavi li prova, li testa accuratamente e li recensisce su Amazon.com e grazie alle sue “stelline“, semplifica la scelta.

I fattori che possono influenzare la qualità di un cavo USB Type-C sono molti e non riguardano unicamente i materiali ma anche la costruzione e la progettazione, perché quest’ultima generazione è molto più complessa della precedente. Benson Leung non ha esitato a stroncare clamorosamente cavi di marche molto note, obbligando le stesse a correre ai ripari.

Purtroppo le recensioni sono Amazon.com e non tutti i prodotti trattati sono disponibili nel nostro Paese, ma possono comunque dare una valida indicazione su quali marche orientarsi.

La lista è disponibile a questo indirizzo.

Scritto da

Malato di tecnologia della prima ora, #tecnoscimmiato per antonomasia e attento ad ogni novità che porti innovazione.

Ti potrebbe interessare anche...